Pubblicato: dom, 3 Mar , 2013

“Io, pentito e abbandonato”

Un uomo si è arrampicato su una gru nella periferia est della città. Sostiene di essere un collaboratore di giustizia che lo Stato ha abbandonato

 

 

di Alessandro Salvia

NEWS_104230Francesco Di Palo, 50enne, è salito in cima a una gru in Via Bistolfi e ha appeso un grosso telo con su scritto: “Testimone di giustizia condannato dallo stato all’isolamento sociale dopo aver denunciato il clan hanno distrutto il futuro dei miei figli!!! Adesso basta!!!”. Di Palo aveva un’attività imprenditoriale in Puglia, ma la sua vita cambiò quando decise di denunciare i suoi estorsori, facendo finire in manette alcuni appartenenti a un’organizzazione criminale. Da quel momento fu trasferito in Lombardia a un domicilio riservato. “Il mio dovere l’ho fatto, se il sottosegretario non mi ritiene una bestia mi chiami al telefono, se no io da qua non scendo”, così ha urlato Di Palo col suo megafono. Sul luogo sono intervenute le forze dell’ordine e il 118, nonchè la moglie dell’uomo. Anche un mediatore è presente sul posto, ovvero una figura professionale esperta di “trattative” che si occuperà di interagire con Di Palo nel tentativo di farlo desistere.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

22 settembre 2021, Commenti disabilitati su I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

PROFESSIONE SOCCORRITORE

21 settembre 2021, Commenti disabilitati su PROFESSIONE SOCCORRITORE

SALVARE PALERMO: DAI PALEMITANI?

8 settembre 2021, Commenti disabilitati su SALVARE PALERMO: DAI PALEMITANI?

SI CHIAMA SQUADRISMO

31 agosto 2021, Commenti disabilitati su SI CHIAMA SQUADRISMO

Pasolini, l’amore e…il calcio.

13 luglio 2021, Commenti disabilitati su Pasolini, l’amore e…il calcio.

Video

Service Unavailable.