Pubblicato: gio, 19 Dic , 2013

Palermo, sigle sindacali dichiarano lo stato di agitazione

Il comunicato unitario di CGIL, CISL e UIL Palermo in merito alla vertenza Almaviva sulla sede

 

lavoratori almaviaIl 13 dicembre si è riunito l’attivo unitario della Rsu Almaviva Slc/Cgil, Fistel/Cisl e Uilcom/Uil per il perdurare delle gravi problematiche occupazionali che attraversano il CRM Palermitano e tutto il Call Center Nazionale di Almaviva Contact. Dall’ampio dibattito scaturito le Rsu congiuntamente alle Segreterie Provinciali esprimono grande preoccupazione per la tenuta occupazionale dell’unità produttiva di Palermo, la più grossa realtà presente sul territorio, che occupa 4500 Lavoratori. Da più di un anno le OO.SS. hanno già investito tutte le istituzioni regionali, provinciali, comunali senza sortire alcun effetto, affinché si rendessero parti attive per la risoluzione di uno dei principali motivi di difficoltà in cui versa l’azienda, cioè la sede unica degli impianti industriali. Tale soluzione porterebbe a Palermo anche la sede legale di Almaviva Contact con in aggiunta altri rami di azienda. Questo investimento amplierebbe l’occupazione in Sicilia mettendo in sicurezza le già 4500 unità lavorative esistenti, impegno questo preso dall’ A.D Ing. Antonelli Andrea con tutte le istituzioni fino ad oggi coinvolte e che ci hanno visto girare a vuoto con proclami di grande disponibilità ma senza di fatto affrontare e risolvere il problema. Si è quindi evidenziata la necessità di coinvolgere in maniera pressante le istituzioni tutte affinché concretamente si impegnino a risolvere, per quanto di loro competenza, con immobili in loro possesso o da loro acquisibili nel rispetto delle norme e del libero mercato, un problema che blocca la possibilità di investimenti nuovi e di mantenimento occupazionale in Sicilia, in linea con tutti i proclami fatti dai vari Presidenti della Regione, dai Sindaci di Palermo e da una sfilza di Assessori che, invece di garantire il rilancio del nostro territorio, fino ad oggi ci hanno portato a spasso con una serie di “Passerelle” dettati non sappiamo da quali interessi. Siamo stanchi del nulla. Inoltre le Rappresentanze Sindacali denunciano le strategie aziendali che stanno rendendo il gruppo immobile sul territorio siciliano con spostamenti di lavorazioni sulle varie sedi senza incremento complessivo delle attività e fidandosi solo esclusivamente degli ammortizzatori sociali (in questo momento solidarietà) come strumenti di sopravvivenza. Da tempo le scriventi chiedono una maggiore capacità aziendale nel recuperare attività a garanzia degli 8000 lavoratori presenti sul territorio nazionale.

Ribadiamo che a Palermo la solidarietà non può diventare anche la soluzione per i problemi logistici. Le Segreterie Provinciali e le RSU investono con la presente le proprie strutture Nazionali delle enormi preoccupazioni su un eventuale cedimento del gruppo Almaviva nel territorio palermitano, (sul quale insiste più del 50 % del CRM Nazionale). Una negativa soluzione a questa vicenda aprirebbe un “Triste Domino” in tutta Italia con la perdita certa di migliaia di posti di lavoro. Si ricorda a tutti che il settore dei Call Center, con diverse forme contrattuali, nel settore inbound ed outbound, oggi solo nella nostra Isola rappresenta la fonte di sostentamento per oltre 20000 Siciliani. In conseguenza delle forti preoccupazioni emerse dagli interventi delle Rsu e confermate dai Segretari Provinciali da subito si Delibera lo stato di Agitazione del sito di Almaviva Contact Palermo. Non essendo l’azienda vincolata alle norme previste per le procedure di sciopero per i servizi pubblici essenziali si proclamano inoltre 16 ore di sciopero, le cui modalità di attuazione verranno stabilite dal percorso assembleare con tutti i lavoratori. Inoltre, a sostegno della vertenza, si attiveranno una serie di iniziative per portare a conoscenza tutta la Cittadinanza (con conferenze stampe, manifestazioni e tavoli istituzionali che vedano coinvolto anche il prefetto di Palermo etc.) della potenziale deriva occupazionale che si accinge a investire tutti i lavoratori del CRM Almaviva Contact in Italia.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Come fare una costruzione abusiva con i soldi dello stato, anzi con i nostri.

15 novembre 2018, Commenti disabilitati su Come fare una costruzione abusiva con i soldi dello stato, anzi con i nostri.

Hannover: presentazione del CD Mediterraneo, omaggio a Peppino e Felicia.

5 novembre 2018, Commenti disabilitati su Hannover: presentazione del CD Mediterraneo, omaggio a Peppino e Felicia.

Libertà di stampa, al Tribunale di Viterbo l’informazione è trasparente.

31 ottobre 2018, Commenti disabilitati su Libertà di stampa, al Tribunale di Viterbo l’informazione è trasparente.

Pioltello: Legalmente 2018.

22 ottobre 2018, Commenti disabilitati su Pioltello: Legalmente 2018.

La scuola debullizata

12 ottobre 2018, Commenti disabilitati su La scuola debullizata

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.