Pubblicato: lun, 3 Mar , 2014

Disoccupazione, è ormai dramma sociale

Aumenta la disoccupazione in Italia

disoccupati bGli ultimi dati relativi alla disoccupazione in Italia, puntualmente forniti appena qualche giorno fa dall’Istat, rappresentano quello che è ormai un vero e proprio dramma sociale: 3 milioni e 293 mila persone sono disoccupate, con un aumento dell’1,9% rispetto al mese precedente (+60 mila unità) e dell’8,6% su base annua (+260 mila). Anche il tasso di disoccupazione pari al 12,9%, si attesta in aumento dello 0,2% rispetto al mese precedente e dell’1,1% nei dodici mesi. La situazione è talmente drammatica, nella sua evidenza, tanto da indurre il neo presidente del consiglio, Matteo Renzi, a dichiarare che il primo provvedimento che sarà approvato dal Governo, sarà il cosiddetto Jobs Act.

Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, ossia la quota dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca, è pari al 42,4%, anche qui in aumento dello 0,7% rispetto al mese precedente e del 4,0% nel confronto tendenziale. I disoccupati aventi una fascia d’età compresa fra i 15 e i 24 anni sono 690 mila. L’incidenza dei disoccupati di 15-24 anni, sulla popolazione in questa fascia di età, è pari all’11,5%, in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente e dello 0,8% su base annua. In lieve controtendenza si attesta il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni, che diminuisce dello 0,3% rispetto al mese precedente (-45 mila) e dello 0,1% rispetto a dodici mesi prima (-9 mila). Lo stesso avviene per il tasso di inattività, che si colloca al 36,4%, in calo dello 0,1% in termini congiunturali, ma in aumento dello 0,1% su base annua.

Di particolare interesse, per comprendere la drammaticità occupazionale del momento, sono anche i dati medi del 2013. Infatti, secondo il nostro Istituto nazionale di Statistica, l’anno scorso l’occupazione è diminuita di 478.000 unità (-2,1%). La riduzione continua ad essere più forte nelle regioni meridionali (-4,6%, pari a -282.000). Prosegue il calo dell’occupazione maschile (-2,6%, pari a -350 mila), ma torna a ridursi quella femminile (-1,4%, pari a -128 mila). La discesa del numero degli occupati riguarda principalmente i 15-34enni e i 35-49enni (rispettivamente -482.000 unità e -235.000 unità), tuttavia si rileva in positivo la crescita degli occupati con almeno 50 anni (+239.000 unità).

Il tasso di occupazione si attesta al 55,6%, cioè dell’1,1% al di sotto del 2012. La riduzione dell’indicatore coinvolge entrambe le componenti di genere e tutte le ripartizioni, specie il Mezzogiorno. Tra il 2012 e il 2013, l’occupazione italiana cala di 500.000 unità, con il tasso di occupazione che si colloca al 55,3% (-1,0%). L’occupazione straniera, che in passato forniva un contributo importante alla forza lavoro occupata, aumenta in misura contenuta (+22.000 unità), ma il tasso di occupazione scende dal 60,6% del 2012 all’attuale 58,1%. A tal riguardo, la diminuzione interessa sia gli uomini (dal 71,5% al 67,9%) che le donne (dal 50,8% al 49,3%). Il calo dell’occupazione coinvolge tutti i segmenti del mercato del lavoro: i dipendenti a tempo indeterminato (-190.000, pari a -1,3%), i dipendenti a termine (-146.000, pari a -6,1%) e gli indipendenti (-143.000 unità, pari a -2,5%).

Analizzando i settori si nota come la contrazione dell’occupazione sia estesa e tocchi diversi comparti. Infatti, nell’industria in senso stretto prosegue la contrazione dell’occupazione, con un calo di 89.000 unità (-1,9%) che coinvolge il Nord e il Mezzogiorno e soprattutto le imprese di medie e grandi dimensioni. Inoltre, si accentua la flessione nelle costruzioni con 163.000 mila persone in meno (-9,3%), diffusa in tutte le ripartizioni e, in particolare, nel Mezzogiorno. Sempre, nella media del 2013, l’occupazione si riduce anche nel terziario, con un calo di 191.000 (-1,2%). A fronte della sostenuta riduzione degli occupati nei servizi generali dell’amministrazione pubblica e nel commercio, invece, i servizi alle imprese e alle famiglie mostrano un incremento di occupazione. Alla nuova discesa dell’occupazione a tempo pieno (-586.000, pari a -3,1%), fa da contraltare un nuovo incremento di quella a tempo parziale (108.000, pari a +2,8%). L’incidenza dei lavoratori che un svolgono part time involontario cresce dal 57,4% del 2012 al 61,6% del 2013.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Tar Lazio: i medici di famiglia devono curare tutti gli assistiti. No alle visite domiciliari ai malati covid. Si attivino le USCA. Annullata l’ordinanza regionale nel rispetto delle direttive nazionali.

17 novembre 2020, Commenti disabilitati su Tar Lazio: i medici di famiglia devono curare tutti gli assistiti. No alle visite domiciliari ai malati covid. Si attivino le USCA. Annullata l’ordinanza regionale nel rispetto delle direttive nazionali.

Scuola: insegnanti e studenti “ribelli” perché senza scuola non c’ è futuro.

11 novembre 2020, Commenti disabilitati su Scuola: insegnanti e studenti “ribelli” perché senza scuola non c’ è futuro.

La parola al potere. Reagan, Churchill e…De Luca

23 ottobre 2020, Commenti disabilitati su La parola al potere. Reagan, Churchill e…De Luca

Roma, ospedali ai posti di combattimento: medici positivi, no alle visite dei parenti.

16 ottobre 2020, Commenti disabilitati su Roma, ospedali ai posti di combattimento: medici positivi, no alle visite dei parenti.

Emergenza sanitaria: stop a Zingaretti sull’obbligo del vaccino antinfluenzale, ma lui rilancia e lo affida anche ai farmacisti. Insorge la Federazione dei medici, vediamo perchè.

6 ottobre 2020, Commenti disabilitati su Emergenza sanitaria: stop a Zingaretti sull’obbligo del vaccino antinfluenzale, ma lui rilancia e lo affida anche ai farmacisti. Insorge la Federazione dei medici, vediamo perchè.

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : AttValue: " or ' expected in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : attributes construct error in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : Couldn't find end of Start Tag html line 2 in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : Extra content at the end of the document in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.