Pubblicato: mer, 11 Giu , 2014

Usa, ennesima sparatoria in un liceo

Un giovane si è introdotto in un istituto, ha ucciso uno studente e ferito un insegnante per poi togliersi la vita. Obama : «Mi sento frustrato, queste cose accadono solo da noi»

 

131007-North-portland-shooting-2-k83E-U43020478999120KUH-593x443@Corriere-Web-SezioniQuesta volta è successo nei pressi di Portland, alla Reynolds High School, un liceo di Troutdale. Un giovane studente vestito di nero, munito di giubbotto antiproiettile e con il viso coperto da un casco, ha fatto irruzione nell’istituto ed ha sparato con un’arma semiautomatica uccidendo un suo compagno di scuola e ferendo un insegnante. Al rumore dei primi spari, all’interno del liceo è scattato subito l’allarme che ha permesso a tutti gli studenti di evacuare l’edificio senza ulteriori vittime e, il tempestivo intervento della polizia,aiutata dalle forze speciali, ha costretto l’attentatore a rifugiarsi in uno dei bagni della scuola dove, poco dopo, ha deciso di togliersi la vita.

Puntuali e pungenti le prime dichiarazioni del presidente Obama in merito all’accaduto: «La mia grande frustrazione è che in questa società non c’è la volontà di prendere alcune misure essenziali per tenere le armi da fuoco lontane dalle persone sbagliate -prosegue Obama – Non siamo di fronte a un caso alla settimana, ma a una storia di tutti i giorni, siamo l’unico Paese sviluppato nel mondo dove accadono queste cose». Nei giorni scorsi, precisamente il 5 giugno, un altro caso analogo si era verificato in un edificio della Seattle Pacific University dove, un uomo ha aperto il fuco ed ha ucciso un 19enne e ferito altre sette persone. In attesa di maggiori e più incisivi provvedimenti, alcune ditte propongono l’acquisto di accessori contro questi concreti pericoli come, zaini blindati e le cosiddette “coperte bodyguard” fabbricate con gli stessi materiali dei giubbotti antiproiettile e in grado di resistere al 90% delle armi usate in questo genere di incidenti.

 

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

UNA STRADA PER IL SUD

26 maggio 2024, Commenti disabilitati su UNA STRADA PER IL SUD

LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

19 aprile 2024, Commenti disabilitati su LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

28 marzo 2024, Commenti disabilitati su CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Video

Service Unavailable.