Pubblicato: dom, 16 Mar , 2014

Torre Pellice ritira la cittadinanza onoraria a Mussolini

Dopo 90 anni  il Comune piemontese ha deciso  di ritirare l’onorificenza

 

Con il consenso di maggioranza ed opposizione, il comune di Torre Pellice ha deciso di revocare la cittadinanza onoraria assegnata al duce nel 1924. In quell’anno infatti Mussolini era diventato cittadino onorario per acclamazione. Come spiega l’assessore comunale Lorenzo Tibaldo «ci siamo accorti per puro caso, un paio di mesi fa, che il Duce era in quest’elenco. Una contraddizione rispetto ai valori di Torre Pellice, tenendo conto di quanti hanno sacrificato la vita per la Resistenza». Gli abitanti del paesino della Val Pellice sono sempre stati ferventi oppositori del regime fascista dimostrandolo in particolar modo durante la Resistenza. Già negli anni ‘40/’42, proprio a Torre Pellice, giovani  di diversa estrazione sociale si ritrovavano al Caffè d’Italia per ascoltare le “lezioni” di antifascismo. Non solo, ma  la cittadina piemontese sin dall’estate del ’43 aveva ospitato moltissimi ebrei che si nascondevano, antifascisti ed intellettuali del Partito d’Azione. «Non vogliamo cancellare un pezzo di storia – ha aggiunto Tibaldo – ma sarebbe incoerente promuovere da un lato l’integrazione e dall’altro onorare chi ha sancito in Italia le leggi razziali». La mozione di revoca sarà approvata in consiglio sabato prossimo. Lo stesso giorno, il Comune di Torre Pellice conferirà l’onorificenza a 50 ragazzi -tra 0 e 18 anni –  nati in Italia, figli di immigrati residenti nel nostro paese.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Alla Sicilia e alla Calabria non servono ponti ma autostrade, ferrovie e aerei

26 novembre 2023, Commenti disabilitati su Alla Sicilia e alla Calabria non servono ponti ma autostrade, ferrovie e aerei

Operazione All in : Cosa Nostra e il business del gioco d’azzardo

25 novembre 2023, Commenti disabilitati su Operazione All in : Cosa Nostra e il business del gioco d’azzardo

Sicilia – Cuffaro alla conquista dell’Europa [o forse no?]

24 novembre 2023, Commenti disabilitati su Sicilia – Cuffaro alla conquista dell’Europa [o forse no?]

Video

Service Unavailable.