Pubblicato: mer, 19 Feb , 2014

Strage a Beirut, diversi morti e feriti

Esplosione in mattinata nei quartieri meridionali della capitale, colpita la zona controllata da Hezbollah
immagini di repertorio

immagini di repertorio

Forte esplosione nella periferia sud di Beirut, il primo bilancio parla di 5 morti e 80 feriti. Non è ancora stata ricostruita la dinamica dell’attentato: alcune fonti riferiscono di due esplosioni, provenienti da due ordigni collocati in due motociclette, mentre altri, invece, parlano di un kamikaze su un’autobomba.

Ad essere colpita è la zona sud della capitale libanese, area controllata dagli sciiti filo-iraniani di Hezbollah, per essere precisi l’attentato è stato vicino la sede dell’ambasciata del Kuwait e il centro culturale iraniano.

Non è chiaro chi sia l’autore ma su twitter è apparsa la rivendicazione del gruppo, vicino ad Al-Qaeda, delle Brigate Abdallah Azzam. Questi avrebbero già rivendicato in passato, e probabilmente ne sarebbero anche gli autori, di altri attacchi nei confronti di obiettivi iraniani e di Hezbollah nel Paese dei cedri, ad ogni modo al momento è impossibile stabilire se la bomba di oggi si ascrivibile a questo gruppo o ad altre fazioni che agiscono nel confuso scenario libanese.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

5 dicembre 2022, Commenti disabilitati su Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

23 novembre 2022, Commenti disabilitati su Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

Succede qualcosa a sinistra?

21 novembre 2022, Commenti disabilitati su Succede qualcosa a sinistra?

Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

18 novembre 2022, Commenti disabilitati su Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

un latitante in cambio delle riforme del codice penale

14 novembre 2022, Commenti disabilitati su un latitante in cambio delle riforme del codice penale

Video

Service Unavailable.