Pubblicato: mer, 11 Dic , 2013

Stato-mafia, Brusca: «Parlai di Mangano e Dell’Utri dopo incontro con Rita Borsellino»

Il pentito dall’aula bunker di Milano: «Da allora ho detto tutta la verità»

brusca-400x215«Decisi di dire anche quel che avevo fino ad allora taciuto dopo un incontro con la sorella del giudice Borsellino, Rita, che mi chiese di sapere tutta la verità sulla morte di suo fratello». Spiega Brusca, raccontando cosa lo indusse a fare, anni dopo l’avvio della collaborazione, il nome di Marcello Dell’Utri.

L’ex boss di San Giuseppe Jato, rispondendo alle domande del procuratore aggiunto Vittorio Teresi, ha ripercorso la travagliate fasi della collaborazione. In particolare, Brusca ha raccontato del tentativo di contattare Dell’Utri tramite il boss Vittorio Mangano per ottenere benefici per i detenuti. Brusca si è ripetutamente commosso ricordando le conversazioni avute con la sorella del magistrato assassinato.

«Io in quei momenti alla signora Borsellino dò l’anima», ribadisce, sottolineando come quei colloqui gli abbiano dato la spinta a rispondere alla richiesta di giustizia e verità della sorella del giudice e a fare quei nomi, di Dell’Utri e Mangano, inizialmente omessi per paura. Un dettaglio che viene riportato all’attenzione della Corte di assise presieduta da Alfredo Montalto. Quei contatti lo stesso Brusca li aveva già anticipati al compianto magistrato Gabriele Chelazzi nel 2001 ed erano stati discussi successivamente nello stesso processo Dell’Utri. In quella occasione l’ex braccio destro di Berlusconi veniva collocato  «tra Mangano e Berlusconi» e allo stesso tempo «tra Riina e Berlusconi».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

5 dicembre 2022, Commenti disabilitati su Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

23 novembre 2022, Commenti disabilitati su Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

Succede qualcosa a sinistra?

21 novembre 2022, Commenti disabilitati su Succede qualcosa a sinistra?

Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

18 novembre 2022, Commenti disabilitati su Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

un latitante in cambio delle riforme del codice penale

14 novembre 2022, Commenti disabilitati su un latitante in cambio delle riforme del codice penale

Video

Service Unavailable.