Pubblicato: gio, 6 Mar , 2014

Sovraffollamento carceri: misure insufficienti

Il Consiglio d’Europa bacchetta l’Italia in merito ai poco incisivi provvedimenti presi per risolvere il sovraffollamento delle carceri

carceriQuesta mattina il Consiglio d’Europa ha espresso grande preoccupazione, e non tanto velato rimprovero, sul programma italiano in merito alla risoluzione del sovraffollamento persistente delle nostre prigioni. La problematica è stata posta sotto il giudizio del Consiglio d’Europa in novembre con la sentenza Torreggiani emanata dalla Corte di Strasburgo, che ha esortato l’Italia a trovare una celere risoluzione entro il 27 maggio.

Il Decreto Carceri emanato il 6 febbraio dalla Camera è dunque risultato del tutto inefficace ed insufficiente agli occhi di Strasburgo, che adesso richiede un nuovo piano d’azione contenente non solo i tempi di attuazione previsti ma anche le precise procedure ed i dati necessari per poter agire.

L’Italia dovrà dunque affrontare celermente questa nuova problematica, trovando una nuova soluzione entro fine maggio; qualora ciò non dovesse accadere, il nostro paese andrà incontro a gravi sanzioni di natura economica.

 

 

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

UNA STRADA PER IL SUD

26 maggio 2024, Commenti disabilitati su UNA STRADA PER IL SUD

LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

19 aprile 2024, Commenti disabilitati su LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

28 marzo 2024, Commenti disabilitati su CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Video

Service Unavailable.