Pubblicato: mar, 20 Mag , 2014

Scoperta cantina degli orrori all’università di Madrid

La denuncia arriva dal quotidiano spagnolo El Mundo
Fermo immagine del video di  El Mundo

Fermo immagine del video girato da El Mundo

 Sono  250 i cadaveri rinvenuti accatastati negli scantinati del dipartimento di Anatomia ed Embriologia Umana II della  facoltà di medicina dell’Università Complutense di Madrid. Dalle foto pubblicate sul giornale El Mundo, i corpi appaiono ammassati, coperti da alcune lenzuola, lasciati lì da chissà quanto tempo. In realtà i cadaveri almeno 50 donati ogni anno per fini accademici, avrebbero dovuto essere cremati una volta terminate le attività didattiche. Il dipartimento di anatomia è infatti dotato di un impianto di incenerimento installato nel 1991, ma a causa della mancanza di personale i corpi sono rimasti negli scantinati. Secondo il quotidiano El Mundo, questa situazione dura almeno da 7 anni.

Come spiega Ramon Merida – direttore del dipartimento – l’addetto responsabile al forno crematorio è andato in prepensionamento a dicembre del 2013, ma  non è stato possibile bandire un concorso per trovare un sostituto. Pare infatti, come denunciano i sindacati  che il forno in questione, sia mal funzionante per via della cattiva manutenzione e pertanto emani nell’atmosfera gas nocivi e virus, ma Merida assicura che “ i cadaveri infetti non si toccano in assoluto, ma si inceneriscono direttamente e che il problema è in via di soluzione”.

Sarà, ma  a causa della segnalazione dei sindacati fino ad oggi la facoltà non ha potuto bandire il concorso per sostituire il funzionario in prepensionamento e la situazione non sembra migliorare dato che nonostante i conclamati problemi di smaltimento, il dipartimento di Anatomia ogni anno ha continuato a ricevere corpi. Inoltre la questione dei corpi donati alla scienza è disciplinata solo da alcune raccomandazioni generiche della Società spagnola di Anatomia. Tali regole prevedono il limite massimo di 50 donazioni l’anno, ma resta il vuoto legale. Dal canto suo la Complutense ha avviato un’inchiesta  per chiarire la situazione, della quale secondo fonti interne dell’ateneo il Rettorato era all’oscuro. Mentre dalla Comunità Autonoma di Madrid fanno sapere di non avere competenze sufficienti in materia.



Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Black out Roma. L’ informazione trasloca a Milano, perché?

21 novembre 2017, Commenti disabilitati su Black out Roma. L’ informazione trasloca a Milano, perché?

Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

16 novembre 2017, Commenti disabilitati su Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

impertinenteMente

14 novembre 2017, Commenti disabilitati su impertinenteMente

Un prete che ha fatto il voto di povertà

13 novembre 2017, Commenti disabilitati su Un prete che ha fatto il voto di povertà

Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

10 novembre 2017, Commenti disabilitati su Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.