Pubblicato: ven, 14 Feb , 2014

Marò, India ci ripensa: no alla legge antiterrorismo

Si sta studiando se applicare o meno il codice penale. Questo quanto riportato dai giornali

 

Marò-India-2

I due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone

Il governo indiano starebbe esplorando le ipotesi esistenti per formulare i capi di accusa contro i marò, non sulla base della legge per la repressione della pirateria (Sua Act), il cui impiego in questo caso è fortemente contestato dall’Italia, ma del codice penale indiano.

A scriverlo è il quotidiano The Indian Express. Secondo il giornale alla fine di una riunione interministeriale (Interni, Esteri e Giustizia), svoltasi il 13 febbraio, è stato deciso che la questione sia esaminata di nuovo dal ministero della Giustizia.

Nell’incontro, voluto dal ministro dell’Interno Sushil Kumar Shinde, il ministro degli Esteri, Salman Khurshid, ha affermato che «l’immagine del Paese si stava deteriorando a livello internazionale a causa dell’impasse».
Sarebbe stato Khurshid a suggerire che la questione fosse riesaminata dal ministero della giustizia per valutare la possibilità di una accusa nel quadro del codice penale ordinario. Shinde e Sibal,il ministro della Giustizia hanno acconsentito.

Nell’udienza del 10 febbraio in Corte Suprema, il procuratore generale G.E. Vahanvati, aveva manifestato la volontà di utilizzare il Sua Act, senza ricorrere, però, alla richiesta di pena di morte. I legali dei due fucilieri di Marina italiani non hanno accolto tale possibilità.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Alla Sicilia e alla Calabria non servono ponti ma autostrade, ferrovie e aerei

26 novembre 2023, Commenti disabilitati su Alla Sicilia e alla Calabria non servono ponti ma autostrade, ferrovie e aerei

Operazione All in : Cosa Nostra e il business del gioco d’azzardo

25 novembre 2023, Commenti disabilitati su Operazione All in : Cosa Nostra e il business del gioco d’azzardo

Sicilia – Cuffaro alla conquista dell’Europa [o forse no?]

24 novembre 2023, Commenti disabilitati su Sicilia – Cuffaro alla conquista dell’Europa [o forse no?]

Video

Service Unavailable.