Pubblicato: dom, 12 Feb , 2017

L’Anac chiede il commissariamento di Sei Toscana.

Emerge ”un sistema illecito” fatto di “accordi collusivi e illecite commistioni tra controllori e controllati”.

 

 

L’Autorità Nazionale Anticorruzione ha chiesto il commissariamento di Sei Toscana che gestisce il servizio integrato dei rifiuti per le province di Siena, Arezzo e Grosseto e pertanto anche per il Valdarno aretino.

Sarà il Prefetto di Siena a dover decidere sul merito della richiesta avanzata da Anac, dato che la sede legale della società è appunto a Siena. La società in una nota si dice pronta, comunque, a garantire la continuità dei servizi.

L’istanza è connessa all’inchiesta per turbativa d’asta e corruzione che ha condotto agli arresti domiciliari alcune delle figure ai vertici della società e alle loro dimissioni. Il valore dell’appalto, che assegnò la raccolta dei rifiuti a Sei Toscana e che secondo i pubblici ministeri che hanno effettuato le indagini sulla regolarità della gara fu truccato, si aggira attorno ai 3 miliardi e mezzo di euro.

La Sei Toscana, travolta dall’inchiesta, è una società prodotto di un raggruppamento d’imprese pubbliche e private tra le quali Banca Etruria e la Castelnuovese, la cooperativa guidata per un decennio dall’ultimo presidente dell’istituto creditizio aretino franato per cattiva amministrazione, Lorenzo Rosi.

L’ordinanza del Gip di Firenze è allegata all’istanza di commissariamento inoltrata dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, e da essa l’Anac evince che emerga con assoluta chiarezza “un sistema illecito, volto a favorire il raggruppamento risultato aggiudicatario, attraverso accordi collusivi e illecite commistioni tra controllori e controllati”.

Fulvio Turtulici

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Ndrangheta: le doti e la gerarchia

29 marzo 2022, Commenti disabilitati su Ndrangheta: le doti e la gerarchia

Video

Service Unavailable.