Pubblicato: dom, 9 Mar , 2014

Grillo punta ai voti leghisti “E se tornassimo alle macroregioni ?”

Il post del comico genovese che definisce Renzi “un imbarazzante venditore di pentole” accolto con favore da Salvini “Benevenuto !”

 

Beppe Grillo

Beppe Grillo

«Per far funzionare l’Italia è necessario decentralizzare poteri e funzioni a livello di macroregioni, recuperando l’identità di Stati millenari, come la Repubblica di Venezia o il Regno delle due Sicilie». No, non sono le parole di qualche nostalgico borbonico o di qualche leghista della prima ora. A dirle, o meglio a scriverle sul suo blog, è il leader del MoVimento 5 Stelle Beppe Grillo, che dopo aver ammiccato a sinistra proponendo Rodotà alla Presidenza della Repubblica e a destra difendendo il reato di immigrazione clandestina, questa volta colpisce l’elettorato ultra leghista nel desiderio più profondo: l’ idea di un’ Italia federale e la nascita della Padania contro il centralismo di Roma ladrona.

« E se domani – scrive ancora Grillo – i Veneti, i Friulani, i Triestini, i Siciliani, i Sardi, i Lombardi non sentissero più alcuna necessità di rimanere all’interno di un incubo dove la democrazia è scomparsa, un signore di novant’anni decide le sorti della Nazione e un imbarazzante venditore pentole si atteggia a presidente del Consiglio, massacrata di tasse, di burocrazia che ti spinge a fuggire all’estero o a suicidarti, senza sovranità monetaria, territoriale, fiscale, con le imprese che muoiono come mosche. Il castello di carte costruito su infinite leggi e istituzioni chiamato Italia scomparirebbe. E’ ormai chiaro che l’Italia non può essere gestita da Roma da partiti autoreferenziali e inconcludenti. Le regioni attuali sono solo fumo negli occhi, poltronifici, uso e abuso di soldi pubblici che sfuggono al controllo del cittadino».

Parole che non potevano che far piacere al segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini : «Liberi e indipendenti, da Roma e da Bruxelles! Benvenuto Grillo, basta che non cambi idea come su Euro e immigrazione: se dai una mano alla Lega non ci ferma nessuno. E magari comincia a sostenere il referendum per un Veneto Indipendente».

Ma quello che Salvini vorrebbe che fosse un segnale di alleanza, più che altro sembra un’ OPA di Grillo sulla Lega Nord. Il MoVimento ha sempre rifiutato qualsiasi tipo di apparentamento con gli altri partiti e, dopo l’ultima sentenza del Tar del Piemonte che di fatto ha reso le elezioni regionali in imminenti, vuole presentarsi alla tornata elettorale del 25 maggio come unica forza anti-euro contro i grandi partiti.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

15 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

Calabria – Veneto filo diretto

5 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Calabria – Veneto filo diretto

ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

27 settembre 2021, Commenti disabilitati su ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

22 settembre 2021, Commenti disabilitati su I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

PROFESSIONE SOCCORRITORE

21 settembre 2021, Commenti disabilitati su PROFESSIONE SOCCORRITORE

Video

Service Unavailable.