Pubblicato: lun, 2 Mag , 2016

Giustizia. Al Tribunale di Roma torna la Notte bianca della Legalità.

Roma, la seconda edizione della Notte bianca della legalità, ideata ed organizzata dall’Associazione Nazionale dei Magistrati di Roma e del Lazio, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e l’Ordine degli Avvocati di Roma, con il patrocinio della Rai, si svolgerà sabato 7 maggio, a partire dalle ore 15 e fino alle ore 23,30 presso il Tribunale di Roma.

Come in una sorta di Giubileo laico sulla giustizia possibile degli uomini oggi, nel nostro Paese, si apriranno le porte di un palazzo grigio, un labirinto di corridoi e piani, piuttosto cupo e di certo esteticamente poco attraente anche per chi ci trascorre molte ore della sua giornata, ma questa volta quei corridoi si trasformeranno in uno spazio aperto, rumoroso ed insolito per una vera e propria notte di studio e di festa, con voci e luci nuove. L’impegno organizzativo profuso per la Notte bianca della legalità è davvero importante, sia per i numeri che può vantare che per la varietà degli attori che coinvolge.

amn2Ci saranno davvero tutti i protagonisti della giustizia quotidiana: magistrati, avvocati, giornalisti, amministrativi, interpreti, detenuti, seduti a più tavoli di discussione con i giovani cittadini in erba ed i loro educatori, gli insegnanti, per un totale di 1422 alunni delle scuole secondarie della Regione Lazio, 228 docenti , 43 scuole, di cui due paritarie. Questi i dati nudi e crudi di una manifestazione che si perfeziona sul campo, di anno in anno, tenendo sempre presente il bersaglio, i veri destinatari: i giovanissimi. Ne è convinto il presidente del comitato organizzatore, il magistrato Giacomo Ebner, che con Mario Dovinola, presidente dell’ANM di Roma e del Lazio e Costantino Robbio, segretario ANM, hanno illustrato il programma della Notte bianca in conferenza stampa, venerdì scorso.

Per la seconda edizione si è riscontrata una impennata delle domande da parte degli istituti per partecipare attivamente ai tavoli, che avranno come temi di dibattito quelli più conosciuti e sentiti dai giovani: droga, bullismo, illegalità nello sport e il cyber bullismo. Altri più collaterali alla loro esperienza diretta, ma ormai noti, come la criminalità organizzata e la corruzione. I ragazzi, inoltre, potranno visitare le aule del Tribunale e comprendere sia le procedure che l’habitat in cui la giustizia si amministra. Sedersi tutti insieme attorno ad un tavolo, con avvocati, magistrati, insegnanti, studenti e giornalisti, permetterà non solo di far conoscere dei mestieri, con le loro difficoltà o con il loro appeal, ma promuoverà quella socializzazione della conoscenza tra mondi che spesso si ignorano o si giudicano, o che addirittura si percepiscono come ostili. La vera sfida, come ha ripetuto Ebner è proprio questa: sviluppare la comunicazione interna tra attori della giustizia e far conoscere ai giovani quali sono le regole che vanno rispettate e quali sono i percorsi che oggi esistono perché il rispetto della legalità possa essere percepito davvero come giusto. Le iniziative per la cultura della legalità in questo mese sono davvero molte, ma l aldilà di slogan retorici, di testimonial attraenti (numerosi i nomi noti di comici, attori, che scenderanno in campo per la notte bianca della legalità), aldilà delle strategie di comunicazione e degli strumenti saggiamente utilizzati per trasmettere conoscenze (film, spettacoli teatrali, simulazioni di un processo), quello che conta, a nostro modesto ma esperto avviso, per aver incontrato scuole e giovani in molte regioni italiane è che le finestre si aprano ed i mondi si contaminino per una nuova costruttiva alleanza.

Di

- Direttrice responsabile di 100 Passi Journal. Giornalista esperta in nuovi diritti, salute e sanità. Appassionata di cinema e di letteratura. Consigliera nel Direttivo e membro della Segreteria dell' associazione Stampa Romana.

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Sei Toscana: altri nove mesi di gestione straordinaria

22 giugno 2017, Commenti disabilitati su Sei Toscana: altri nove mesi di gestione straordinaria

Alimentare paura nel vuoto etico, politico, culturale.

17 giugno 2017, Commenti disabilitati su Alimentare paura nel vuoto etico, politico, culturale.

Ferdinand Paci Adrian: Trapani, una mostra al San Rocco.

14 giugno 2017, Commenti disabilitati su Ferdinand Paci Adrian: Trapani, una mostra al San Rocco.

Genova che non osa

11 giugno 2017, Commenti disabilitati su Genova che non osa

Le buone pratiche

7 giugno 2017, Commenti disabilitati su Le buone pratiche

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.