Pubblicato: dom, 6 Apr , 2014

È Caterina Chinnici la capolista del Pd alle elezioni europee

Magistrato e figlia del giudice ucciso dalla mafia, fu assessore della giunta Lombardo. Anche l’europarlamentare Sonia Alfano pronta a candidarsi
GIUSTIZIA: CATERINA CHINNICI, VITA A TUTELA MINORI

Caterina Chinnici (foto ANSA)

Caterina Chinnici è la capolista del Pd nella circoscrizione Sicilia-Sardegna per le elezioni europee del prossimo 25 maggio. La sua candidatura era già trapelata venerdì sera da fonti interne al partito ed è stata ufficializzata ieri mattina dal segretario Fausto Raciti. Ex assessore alle Autonomie locali per il governo Lombardo, poi passata al Dipartimento per la giustizia minorile al Ministero di via Arenula, torna quindi adesso in politica. «Credo sia necessario avere il coraggio di impegnarsi con la speranza di poter dare un contributo alla mia terra. Non siete nuovi a momenti importanti della mia vita. Ho scelto di dare la mia disponibilità per portare lo stesso impegno che ho svolto nel nostro territorio in Europa», ha detto la figlia del giudice assassinato dalla mafia il 29 luglio 1983, spiegando le ragioni della scelta di accettare la proposta.

«I prossimi anni – ha aggiunto – sono molto importanti per mettere i Paesi Ue in condizione di dialogare. Rappresenterò la Sicilia con amore e spirito di servizio come ho sempre fatto. Credo che in un momento di cambiamento e di crisi come questo sia necessario avere il coraggio di impegnarsi».

Il nome del magistrato Chinnici si aggiunge agli altri quattro che compongono la lista del Partito Democratico: Antonello Cracolici, Marco Zambuto, Tiziana Arena e Giovanni Barbagallo. Ma non si esclude nemmeno una possibile candidatura last minute di un’altra donna figlia dell’antimafia, quella cioè di Sonia Alfano, la quale si è detta «disponibile a candidarsi con il simbolo del partito, nella circoscrizione Isole» per il rinnovo del Parlamento di Strasburgo. L’attuale presidente della Commissione Antimafia Europea si è incontrata mercoledì scorso al Nazareno con Davide Faraone, Lorenzo Guerini e Pina Picierno (della segreteria nazionale del Partito Democratico) e, «dopo attenta riflessione», ha accettato la proposta, «convinta che il lavoro iniziato al Parlamento europeo meriti di essere portato a termine con passione e impegno, certa che ci siano tutti i presupposti per iniziare insieme un percorso costruttivo».

La possibile corsa di Sonia Alfano alle europee segna un’ennesima spaccatura all’interno del Pd siciliano. Immediata è stata la replica di Raciti: «Non mi interessa vivere questa esperienza della composizione delle liste europee come una corsa tra personalità e testimonianze. Oggi abbiamo acquisito una disponibilità di grande valore, non solo per un cognome ma per un’esperienza di un lavoro fatto nel corso degli anni».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

l’eredità delle stragi

24 maggio 2022, Commenti disabilitati su l’eredità delle stragi

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Video

Service Unavailable.