Pubblicato: ven, 6 Lug , 2018

Diritti umani, evento a Londra: “No ai minori in gabbia in Israele come in Messico”.

Londra, 7 luglio, dalle 14,30 Rosource for London 356, Holloway Road N76PA il Movimento Rooselvelt UK incontra Ilan Pappè e Daphna Baram.

Nel dicembre 2017 l’adolescente Ahed Tamimi viene arrestata dall’esercito israeliano con l’accusa di aver dato uno schiaffo a un soldato. La ragazza vive nella West Bank, territorio palestinese occupato dall’esercito ebraico e dai coloni. A febbraio 2018 Ahed viene condannata a 8 mesi di prigione nelle carceri israeliane. L’imprigionamento dei minori è una prassi consolidata in quei territori, vengono regolarmente arrestati anche i minorenni, i bambini. Di recente sono finite sotto gli occhi dell’opinione pubblica mondiale le gabbie in cui vengono trattenuti i minori che dal Messico entrano nel confine statunitense.  Il Movimento Roosevelt s’impegna per la difesa dei diritti e per la loro diffusione. Si proclama metapartito. Credo che uno dei doveri di un metapartito sia quello di costruire ponti e per farlo deve cercare denominatori comuni, macrotematiche che possano mettere insieme sensibilità anche molto diverse. Ecco che la difesa dei minori in situazioni di tensione sociale e politica è una tematica che può tranquillamente trovare un consenso ampissimo. Ahed Tamimi è una figura iconica, una ragazzina con un piglio carismatico, una capigliatura chiara e folta che la fa sembrare una piccola irlandese, o la piccola scozzese del cartone animato “Ribelle”. Ahed non mette il velo, ha la pelle bianchissima e si veste da occidentale. Sono tutte caratteristiche che rendono la sua iconicità dirompente. Riesce infatti a sembrare una ragazzina europea e questo scuote le coscienze più di mille parole, perché supera la soglia di identificazione, ci rende empatici nei suoi confronti. Nel mio libro Passeggeri oscuri racconto diffusamente di come l’immaginario zombie costantemente propagandato in film e serie tv tende a farci dimenticare che l’altro da  noi è un essere vivente come noi. Tende cioè a creare una dicotomia: il contrasto “dentro/fuori”. Il dentro siamo noi, i confini protetti, la sicurezza ciò che amiamo. Il fuori è l’altro, il diverso, il profugo, lo sporco, il pericolo. L’estetica è fondamentale perché supera le soglie psichiche di sbarramento, va direttamente ai nervi scoperti. Se guardiamo alla cura con cui è stata costruita l’estetica dell’Isis ci renderemo conto che “il diavolo sta nei dettagli”. L’icona Ahed spezza gli schemi, la sua vicinanza visiva al nostro mondo supera la barriera che separa il dentro dal fuori. Per un attimo ci risveglia e ci fa percepire che qualcosa non va. Ad Ahed Tamimi e ai bambini palestinesi prigionieri nelle carceri israeliane il Movimento Roosevelt Uk dedica un incontro che si terrà a Londra nel pomeriggio del 7 luglio.  Protagonisti dell’incontro il professor Ilan Pappé, storico israeliano e Daphna Baram, director of the Israeli Commettee Against House Demolition. Saranno loro a farci conoscere e approfondire questo tema così vasto e così grave. Ci saranno diversi interventi tra cui possiamo citare i videomessaggi dello scrittore Gianfranco Carpeoro, del presidente del Movimento Roosevelt, Gioele Magaldi, e del membro del Parlamento italiano Pino Cabras. Verrà proiettata l’intervista fatta dalla giornalista Abby Martin proprio ad Ahed Tamimi.  E parteciperà il gruppo artistico del Nuovo Rinascimento che interpreterà a modo suo il tema delle gabbie. L’incontro si chiama infatti Birds in a cage e vuole parlare di libertà e speranza. Alle gabbie rispondiamo con la parola, lo stare insieme, il dibattito e soprattutto l’approfondimento. Perché lo strumento principe su cui fa leva ogni repressione del diritto è sempre la nostra ignoranza.

Paolo Mosca (autore televisvo e scrittore, MR, Italia)

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Caso Impastato: il fratello Giovanni risponde al generale Subbranni

17 settembre 2018, Commenti disabilitati su Caso Impastato: il fratello Giovanni risponde al generale Subbranni

Fine vita. Formazione gratuita per i giornalisti e gli avvocati.

11 settembre 2018, Commenti disabilitati su Fine vita. Formazione gratuita per i giornalisti e gli avvocati.

Destra estrema

30 agosto 2018, Commenti disabilitati su Destra estrema

Diciotti: una vicenda vergognosa

24 agosto 2018, Commenti disabilitati su Diciotti: una vicenda vergognosa

Riace: un modello di accoglienza

13 agosto 2018, Commenti disabilitati su Riace: un modello di accoglienza

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.