Pubblicato: gio, 22 Mag , 2014

Cina strage al mercato, bombe a mano tra la folla

E’ il più grave attacco terroristico dal 2009 

 

strage al mercato

strage al mercato

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ufficiale  Xinhua, il bilancio – purtroppo ancora assolutamente provvisorio –  dell’attentato di Urumqi sarebbe di 31 morti. Il sito di informazioni Tianshan, controllato dalle autorità locali, riferisce anche di 94 feriti, numero che è destinato a crescere. L’attacco è avvenuto alle 7:50 all’interno del mercato cittadino. Dai racconti dei testimoni, 2 fuoristrada carichi di esplosivo sarebbero stati lanciati a tutta velocità tra la gente. Uno dei veicoli è esploso.  Dalle auto, gli attentatori avrebbero anche lanciato alcune bombe a mano contro la folla impaurita. In tutto le deflagrazioni sarebbero state una dozzina.

« Ho sentito 4 o 5 esplosioni, ero molto spaventato e ho visto gente a terra» racconta Fang Shaoying, proprietario di un piccolo supermercato che si trova nella zona dell’attacco. A poche ore dalla strage su Weibo il Twitter cinese, sono state pubblicate decine di immagini che ritraggono corpi riversi in strada e un grande incendio

Il presidente cinese Xi Jinping, ha chiesto una risposta rapida e decisa da parte delle forze di sicurezza del paese : « Puniremo severamente i terroristi» ha dichiarato, aggiungendo che il governo farà di tutto per mantenere la stabilità politica. Solo un mese fa, la città di Urumqui era stata scossa da un altro attentato, questa volta alla stazione ferroviaria. In quell’occasione i terroristi avevano agito lanciando bombe e coltelli uccidendo 3 persone e ferendone 79.

La città di Urumqi è la capitale della regione musulmana del  Xinjiang, nell’ovest della Cina, dove parte della popolazione rifiuta la tutela di Pechino. La regione è abitata dalla minoranza degli uiguiri – musulmani e di origine turca – che secondo l’ala secessionista del regime di Pechino, sarebbero responsabili di una serie di stragi.

L’attacco non è stato ancora rivendicato, ma le autorità sospettano il coinvolgimento degli uniguiri. L’attentato odierno è il più grave registrato nella zona, da quando nel 2009 gli scontri tra gli uiguri e i membri dell’etnia han provocarono la morte di circa 200 persone.

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Black out Roma. L’ informazione trasloca a Milano, perché?

21 novembre 2017, Commenti disabilitati su Black out Roma. L’ informazione trasloca a Milano, perché?

Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

16 novembre 2017, Commenti disabilitati su Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

impertinenteMente

14 novembre 2017, Commenti disabilitati su impertinenteMente

Un prete che ha fatto il voto di povertà

13 novembre 2017, Commenti disabilitati su Un prete che ha fatto il voto di povertà

Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

10 novembre 2017, Commenti disabilitati su Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.