Pubblicato: dom, 1 Dic , 2013

Università di Palermo: nasce la biblioteca autogestita

L’iniziativa degli studenti di Scienze Politiche: «Ai gadget dell’Unipa preferiamo i libri»

 

1452346_10201440337222692_2095738386_n

(foto di Luca Dabbene)

Avete presente il vecchio e abbandonato centro stampa Agorà, quello di fronte al Polo didattico di viale delle Scienze? L’Università di Palermo aveva deciso di aprirvi un nuovo punto vendita dell’UnipaStore, ma da un paio di settimane un gruppo di studenti, non condividendo l’idea dell’Ateneo palermitano, ha scelto di appropriarsene, dando vita ad una biblioteca autogestita, gratuita e aperta a tutti. Per un sapere più accessibile e meno vinto dalla logica del profitto.

I libri battono il merchandising uno a zero. Se decidete, infatti, di recarvi lì, sappiate che non troverete nessuna felpa o maglietta con il logo dell’Unipa, né alcun tipo di gadget. Grazie alla volontà e all’impegno di alcuni studenti di Scienze Politiche, nasce così LabAut. Lo spazio diventerà un luogo in cui ritrovarsi per socializzare e confrontarsi e, soprattutto, per trascorrere le ore di studio. D’altronde, come ricordano gli stessi studenti, se sono iscritti all’università non è certo per fare shopping, ma per studiare. «Questa è una questione di riappropriazione di quello che ci è dovuto, di quello che ci dovrebbe essere garantito».

«Da quando questa estate è crollata la facoltà di Scienze Politiche in via Maqueda, noi studenti siamo stati trasferiti al Polo didattico, un luogo che di universitario ha ben poco: a mancare è soprattutto la biblioteca, uno spazio in cui potere studiare, un luogo di aggregazione e confronto – racconta Federico Guzzo, studente di Scienze Politiche – La beffa è che la governance universitaria invece di provvedere a fornirci questi servizi essenziali pensa piuttosto a metter su un negozio di gadget».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Come fare una costruzione abusiva con i soldi dello stato, anzi con i nostri.

15 novembre 2018, Commenti disabilitati su Come fare una costruzione abusiva con i soldi dello stato, anzi con i nostri.

Hannover: presentazione del CD Mediterraneo, omaggio a Peppino e Felicia.

5 novembre 2018, Commenti disabilitati su Hannover: presentazione del CD Mediterraneo, omaggio a Peppino e Felicia.

Libertà di stampa, al Tribunale di Viterbo l’informazione è trasparente.

31 ottobre 2018, Commenti disabilitati su Libertà di stampa, al Tribunale di Viterbo l’informazione è trasparente.

Pioltello: Legalmente 2018.

22 ottobre 2018, Commenti disabilitati su Pioltello: Legalmente 2018.

La scuola debullizata

12 ottobre 2018, Commenti disabilitati su La scuola debullizata

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.