Pubblicato: ven, 23 Mag , 2014

Teatro, al carcere di Rebibbia debuttano I prigionieri dell’Arte

Con un Nemico del popolo la compagnia dei Prigionieri dell’Arte racconta il conflitto della scelta ed il rischio di una corruzione morale endemica


foto di Matteo Nardone

Roma, 22 maggio, al Teatro del Nuovo Complesso del carcere di Rebibbia, è andata in scena l’anteprima di Un nemico del Popolo della compagnia teatrale “Prigionieri dell’Arte”, capitanata dall’attore detenuto Cosimo Rega e dalla atttrice e regista napoletana, volto noto di cinema e tv, Cloris Brosca. Il testo, tratto dal noto “Un nemico del popolo” di Henrik Ibsen, ma nella versione adattata di Edoardo Erba, ha portato in scena una novità, alcuni interrogativi sulla vita dopo il carcere, alla ricerca del comportamente giusto e rispettoso della legalità.

Il sipario si apre su di una scenografia essenziale: poche sedie, due tavoli, un attaccapanni, una borsa di documenti che si sposta da una scena ad un’altra e che contiene le carte della verità scomoda: le analisi allarmanti delle acque termali dello stabilimento che offre a tutta la cittadinanza lavoro, denaro e voti per le elezioni. Un medico, in questa versione anche ex detenuto, ora direttore sanitario, interpretato da Cosimo Rega, vorrebbe dare il buon esempio rivelando i dati sul grave inquinamento delle acque termali, ma tutti i soggetti preposti alla tutela della salute e della città, organi di stampa inclusi, uno alla volta, tentano di fermarlo, fino ad emarginarlo. I ruoli si invertono, i fattori cambiano e la storia, in un attimo potrebbe avere finali diversi. Un’ orgia di dialoghi serrati, di conflitti, che dalla vita privata di una famiglia gioviale si traduranno in dramma, fino all’ orazione pubblica, politica, in cui si esce dalla scena e si entra nel proscenio, coinvolgendo stereofonicamente la platea come fosse una grande piazza. Chiamata non solo ad ascoltare, ma anche a riflettere su quale sia la scelta più giusta da fare e da condividere con tutte le responsabilità, morali e materiali. Il messaggio è evidente: è lecito proteggere il piccolo interesse individuale a scapito del bene pubblico? Sembrerebbe un finale retorico, se non ci fossero prima tanti passaggi, tante questioni sciorinate dai protagonisti. Un teatro di altri tempi, un testo scritto nella versione originaria nel 1882, che ci riconduce a sottolineare prepotentemente l’arte della parola e una drammaturgia che si anima solo con gli ampi e necessari movimenti scenici degli attori, peraltro ben delineati e coerenti nei loro personaggi. Un rumore di fondo e di commenti del pubblico dei detenuti ha accompgnato e colorito lo spettacolo al teatro di Rebibbia Una prova d’attore superata, in un teatro essenziale, molto recitato, per l Prigionieri dell’Arte, che con Salvatore Buccafusa Vincenzo Buonaiuto, Nicola D’Eramo, Marco Landola, Silvia Morganti, Giorgia Nevigato, Eugenio Tiberi, Giovanni Villani, Giovanna Venzi saranno in scena a Roma, al teatro di Tor Bella Monaca, il 27 e 28 maggio.

Di

- Direttrice responsabile di 100 Passi Journal. Giornalista esperta in nuovi diritti, salute e sanità. Appassionata di cinema e di letteratura. Consigliera nel Direttivo e membro della Segreteria dell' associazione Stampa Romana.

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

16 novembre 2017, Commenti disabilitati su Cavriglia, il territorio dell’ex miniera

impertinenteMente

14 novembre 2017, Commenti disabilitati su impertinenteMente

Un prete che ha fatto il voto di povertà

13 novembre 2017, Commenti disabilitati su Un prete che ha fatto il voto di povertà

Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

10 novembre 2017, Commenti disabilitati su Per non dimenticare: la lunga ombra del Divo

“Prendere atto della realtà”

10 novembre 2017, Commenti disabilitati su “Prendere atto della realtà”

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.