Pubblicato: ven, 21 Feb , 2014

Nasce il governo Renzi

Matteo Renzi presenta la lista dei ministri. Il presidente del’ISTAT Padoan all’Economia, la metà sono donne

 

Renzi-al-Quirinale-2A tre giorni dall’incarico ricevuto dal presidente della Repubblica, Matteo Renzi, dopo le consultazioni e, soprattutto, dopo un lungo e inusuale colloquio di due ore e mezza al Colle, ha sciolto la riserva e presentato la lista dei ministri che comporranno il suo esecutivo, ecco i nomi:

 

Ministri con portafoglio

Ministro dell’Interno: Angelino Alfano
Ministro dell’Economia: Pier Carlo Padoan
Ministro degli Esteri: Federica Mogherini
Ministro della Giustizia: Andrea Orlando
Ministro della Difesa: Roberta Pinotti
Ministro dello Sviluppo Economico: Federica Guidi
Ministro del Lavoro: Giuliano Poletti
Ministro delle Infrastrutture: Maurizio Lupi
Ministro dell’Istruzione: Stefania Giannini
Ministro della Cultura: Dario Franceschini
Ministro della Salute: Beatrice Lorenzin
Ministro dell’Ambiente: Gianluca Galletti
Ministro per le Politiche Agricole: Maurizio Martina

Ministri senza portafoglio
Ministro delle Riforme e Rapporti con il Parlamento: Maria Elena Boschi
Ministro per gli Affari Regionali: Maria Carmela Lanzetta
Ministro per la Semplificazione: Marianna Madia

 

Il presidente del Consiglio Renzi, il più giovane della storia d’Italia ha scelto quindi 16 i ministri. Rispetto al governo Letta sono Alfano, Lorenzin e Lupi ad essere confermati nei rispettivi ruoli mentre Franceschini è passato dai Rapporti con il Parlamento al dicastero della Cultura e Orlando dall’Ambiente alla Giustizia. Rimane fuori, a sorpresa, il braccio destro di Renzi, Graziano Delrio. Dopo essere stato in predicato di andare prima alla Cultura poi agli Interni quindi alla Giustizia e infine all’Economia, l’ex-sindaco di Reggio Emilia sarà sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, ruolo cruciale e primo consigliere del premier. Ancora non si sa il motivo per il quale l’incontro tra il Capo dello Stato e il premier incaricato sia durato così a lungo, è probabile, da indiscrezioni vicine agli staff degli interessati, che il motivo delle discussioni non sia stata solamente la lista dei ministri ma, piuttosto, le dinamiche della futura maggioranza.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

NEL NOME DI SAN LUCA, DI POLSI E DELLA SANTA

2 luglio 2022, Commenti disabilitati su NEL NOME DI SAN LUCA, DI POLSI E DELLA SANTA

l’eredità delle stragi

24 maggio 2022, Commenti disabilitati su l’eredità delle stragi

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Video

Service Unavailable.