Pubblicato: gio, 13 Mar , 2014

M5s, Casaleggio a Roma per vedere la senatrice Fucksia

A Roma arriva il cofondatore e «guru» del MoVimento5Stelle per ottenere chiarimenti dalla senatrice Fucksia, sfiduciata dal meet up ed osteggiata da alcuni colleghi 
La senatrice Serenella Fucksia

La senatrice Serenella Fucksia

Rischiano grosso i due senatori del MoVimento5Stelle sfiduciati dai loro meet-up, Bartolomeo Pepe e Serenella Fucksia. Oggi a Roma ci sarà Gianroberto Casaleggio, che però non ha convocato Pepe. Il senatore napoletano può quindi ritenersi salvo mentre, la senatrice marchigiana, dovrà presentarsi per chiarimenti.

Questo episodio è l’ultimo che riguarda lo scontro tra fazioni in corso al Senato e non solo. All’interno del Movimento si prospetta un «asse del dissenso» vicino al sindaco di Parma Pizzarotti, che intanto evita lo scontro mentre, all’esterno del movimento, tra gli ex cittadini prende sempre più corpo l’idea di creare una rete di ex.

Serenella Fucksia, la senatrice sfiduciata dal suo meet up di Fabriano, dovrà chiarire la sua posizione a Gianroberto Casaleggio che l’ha convocata su pressione degli “ortodossi” del gruppo a Palazzo Madama per chiederle spiegazioni. Colpevole per non avere rendicontato delle spese e per un «fuori onda»  in cui criticava pesantemente le recenti espulsioni. Le sue dichiarazioni hanno colpito l’intransigenza dei suoi colleghi più agguerriti. La Fucksia, però, si difende e accusa la sua collega deputata Patrizia Terzoni, anche lei proveniente dalle Marche, di aver organizzato la sfiducia del meet up di Fabriano e dice: «Grillo e Casaleggio si faranno una risata». Si riferisce all’ipotesi di espulsione.

Sembra essersela scampata, almeno per ora, Bartolomeo Pepe, il senatore napoletano, sfiduciato dal suo meet-up locale sempre per questioni legate alla diaria. Il senatore partenopeo non è stato convocato da Casaleggio. Pepe, dopo la sfiducia del meet up napoletano, è stato ri-fiduciato da un documento firmato da quasi duecento attivisti campani del Movimento 5 stelle. Pepe rimane comunque fuori dalla commissione parlamentare di inchiesta sul ciclo dei rifiuti. Lo ha deciso in una votazione interna il gruppo stellato. Il senatore incolpa di ciò i colleghi Wilma Moronese e Roberto Fico e dichiara: «I miei colleghi vorrebbero che passasse il messaggio secondo il quale siano stati gli attivisti a sfiduciare il sottoscritto e questo probabilmente allo scopo di condizionare l’opinione di Beppe Grillo e degli iscritti al Blog, dando il via in tal modo all’ ennesimo processo sommario».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Juris Pills, seconda parte.

29 novembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills, seconda parte.

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre contro la violenza di genere

24 novembre 2021, Commenti disabilitati su 25 novembre contro la violenza di genere

Rifiuti, rifiuti nucleari.

23 novembre 2021, Commenti disabilitati su Rifiuti, rifiuti nucleari.

Video

Service Unavailable.