Pubblicato: gio, 20 Mar , 2014

Annunciata la libertà per Sakineh

Le autorità iraniane hanno dichiarato la concessione della grazia per Sakineh, condannata alla lapidazione nel 2006 con l’accusa di aver ucciso il marito

savesakinehDopo otto anni di prigionia e il peso di una condanna a morte rinviata di anno in anno, pare che per Sakineh Ashtiani sia finalmente arrivato il momento della libertà. Il caso della donna, condannata a morte nel 2006 per il presunto omicidio del marito con la complicità del suo amante, ha scatenato nel corso degli anni l’attivo coinvolgimenti della comunità internazionale e delle organizzazioni a tutela dei diritti umani. Secondo queste fonti, l’Iran avrebbe condotto delle indagini ed un iter processuale lesivo nei confronti della dignità umana della donna, torturata, minacciata e costretta ad una confessione-farsa, per poi essere condannata prima all’impiccagione e poi alla lapidazione, condanna ancor più grave e violenta.

La notizia dell’amnistia è dunque stata accolta con sollievo, nonostante già negli scorsi anni la libertà per Sakineh sia stata più volte annunciata, senza poi esiti positivi per la donna. A seguito delle dichiarazioni di Mahamad Javad Larijiani, responsabile dei diritti umani in Iran, si attende dunque una conferma da parte delle autorità iraniane, nonostante la notizia si sia già diffusa tra i principali media del paese.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

4 dicembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

Juris Pills, seconda parte.

29 novembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills, seconda parte.

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre contro la violenza di genere

24 novembre 2021, Commenti disabilitati su 25 novembre contro la violenza di genere

Video

Service Unavailable.