Pubblicato: lun, 23 Dic , 2013

Sequestro milionario al boss Diotallevi

Ancora una volta l’ex-capo della “Banda della Magliana” al centro delle attenzioni delle forze dell’ordine e della magistratura
 

guardia-di-finanzaTorna a far parlare di sé la famigerata “Banda della Magliana”. Questa volta è Ernesto Diotallevi, ex boss della banda, a salire agli onori della cronaca per il sequestro di beni riconducibili a lui e alla sua famiglia, per un valore di circa 1 milione di euro.

I Carabinieri e la Guardia di Finanza della Capitale su ordine della Procura di Roma, nel quadro dell’“Operazione Trent’anni”, hanno sequestrato al boss il 50% della società “C Immobiliare s.r.l” e l’intera  “Lampedusa s.r.l.” operante nel settore della cantieristica, a queste si aggiungono ben 27 beni mobili, tra cui diverse opere d’arte.

Non è la prima volta che Diotallevi subisce un tale provvedimento, già ad inizio novembre erano stati sottratti al noto criminale diversi beni; quella volta il valore complessivo fu di oltre 20 milioni, tra questi c’erano anche un prestigioso appartamento in piazza Fontana di Trevi, un residence in Sardegna e diversi conti correnti.

Secondo gli inquirenti, le indagini e i sequestri degli ultimi mesi dimostrano l’inalterato valore criminale di Diotallevi e la grande capacità di nascondere e accumulare ricchezza eludendo le norme fiscali stando a capo di una «complessa realtà economico criminale». Nel particolare l’acquisto di svariate opere d’arte è, secondo gli investigatori, un raffinato modo per riciclare denaro. Le opere in questione non solo hanno un’elevata tenuta del valore ma, non essendo sottoposte ad alcun regime di registrazione particolare, sono facilmente occultabili in caso di controlli o sequestri.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

l’eredità delle stragi

24 maggio 2022, Commenti disabilitati su l’eredità delle stragi

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Video

Service Unavailable.