Pubblicato: lun, 9 Set , 2013

Bubbico in Sicilia nei terreni sottratti alla mafia

Prima ad Altavilla, poi a Piana degli Albanesi, San Cipirrello e Corleone, domani il viceministro incontrerà quanti lavorano sulle terre che furono di Brusca e Provenzano

di Aurora Della Valle 

NEWS_160530E’ nell’ambito di un tour sui beni confiscati alla mafia in Sicilia, organizzato da “Lega Coop”, che il vice ministro dell’Interno, Filippo Bubbico, alle 10.30 di domani, sarà in visita al Centro culturale polivalente “Cambio Rotta” di Altavilla Milicia.
Una realtà, quest’ultima, confiscata alla mafia e gestita ormai da due anni dal “Consorzio Ulisse”, che vi ha sin da subito organizzato una serie di attività sociali, culturali e ricreative. Se si pensa che solo fino a poco tempo fa questa era una struttura fatiscente e abbandonata al degrado, mentre oggi è un luogo di aggregazione per centinaia di giovani del territorio, si può affermare con serenità che si è imboccata la strada giusta. “Cambio Rotta” è, infatti, finalmente una realtà attiva e dinamica di legalità e sviluppo.
La visita del viceministro sarà l’occasione per fare il punto, nello specifico, sull’esperienza del Centro e, più in generale, sul riuso sociale e produttivo dei beni confiscati a cosa nostra. Subito dopo Bubbico si sposterà all’agriturismo “Portella della Ginestra’”, gestito dalla cooperativa “Placido Rizzotto”, a Piana degli Albanesi. Si tratta di una realtà che sorge su una masseria confiscata a Bernardo Brusca, diventata proprietà del “Consorzio Sviluppo e Legalità” che l’ha restaurata con i fondi dei Ministero dell’Interno e assegnata ai ragazzi della “Placido Rizzotto – Libera Terra”.
Un’altra tappa di questa visita siciliana sarà quella alla Cantina “Cento Passi”, del “Consorzio Libera Terra Mediterraneo”, a San Cipirello. Un’attività fortemente produttiva, realizzata grazie ai fondi del Pon Sicurezza e con un cofinanziamento dell’Assessorato regionale dell’agricoltura. Il tour del viceministro si concluderà con la visita della Palazzina della Legalità, affidata a Corleone alla cooperativa sociale “Lavoro e non solo”, dove incontrerà i volontari dei campi della legalità, i soci e le istituzioni locali.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Progetto segni: tante voci per riflettere.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Progetto segni: tante voci per riflettere.

I costi della Chiesa Cattolica.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su I costi della Chiesa Cattolica.

Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

15 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

Calabria – Veneto filo diretto

5 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Calabria – Veneto filo diretto

ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

27 settembre 2021, Commenti disabilitati su ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

Video

Service Unavailable.