Pubblicato: ven, 9 Mag , 2014

Catturato il killer della donna crocifissa a Firenze

Dopo nemmeno una settimana dall’omicidio di Cristina Zamfir, è stato arrestato il killer. Si indaga su altri 6 casi simili

poliziaÈ stato catturato questa mattina il maniaco che ha seviziato e ucciso il 5 maggio Andreea Cristina Zamfir, ritrovata crocifissa ad un palo, facendo cadere Firenze di nuovo nell’incubo del serial killer, decisive sono state le testimonianze di alcune prostitute vittime di sevizie e i filmati della videosorveglianza. L’uomo si chiama Riccardo Viti, ha 55 anni e fa l’idraulico. Interrogato, ha confessato durante l’interrogatorio condotto dal pm Paolo Canessa che già in passato, dal 2006, si era occupato di altri 6 casi simili a quello dell’omicidio della Zamfir.

Durante la perquisizione nella casa e nel furgone di Viti è stato trovato pure un rotolo di nastro adesivo, con il marchio dell’ospedale di Careggi, del tutto simile a quello usato per legare la vittima dell’omicidio. Sono in corso gli esami del dna per  spazzare via gli ultimi dubbi e, soprattutto, per scoprire se l’uomo arrestato stamattina è responsabile anche di altre 6 aggressioni, avvenute negli scorsi, con le stesse modalità di quella che ha portato Cristina Zamfir alla morte.

Via twitter sono arrivati i complimenti del ministro degli Interni Angelino Alfano: “Un ringraziamento alle donne e agli uomini della Polizia che proteggono i cittadini”. Lo stesso ministro, in un precedente tweet, aveva dato la notizia dell’arresto e della confessione del maniaco.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

UNA STRADA PER IL SUD

26 maggio 2024, Commenti disabilitati su UNA STRADA PER IL SUD

LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

19 aprile 2024, Commenti disabilitati su LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

28 marzo 2024, Commenti disabilitati su CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Video

Service Unavailable.