Pubblicato: ven, 28 Feb , 2014

Trapani, morto Fulvio Sodano: il prefetto nemico della mafia

Da anni costretto sulla sedia a rotelle a causa di una grave malattia. Impedì ai boss di riappropriarsi del bene confiscato “Calcestruzzi Ericina”. Accusò D’Alì di averlo fatto trasferire
fulvio-sodano-prefetto-trapani

Fulvio Sodano

È morto ieri pomeriggio nella sua abitazione di Palermo, dopo una lunga malattia, l’ex prefetto di Trapani Fulvio Sodano. Da sempre impegnato nel contrasto a Cosa nostra e ai suoi affari nella provincia di Matteo Messina Denaro, il suo nome era legato ad alcune delle più importanti battaglie per l’uso sociale dei beni confiscati, tanto da avergli valso nel tempo il soprannome di “prefetto antimafia”. In particolare, si ricorda la difesa a oltranza dell’impianto della Calcestruzzi Ericina (confiscata al boss trapanese Vincenzo Virga) dai tentativi della criminalità di rimpadronirsene. Ancora oggi quell’impresa è gestita dagli stessi lavoratori, riuniti in cooperativa. E ciò lo si deve anche all’iniziativa e alla volontà di Sodano, uomo costantemente e quotidianamente legato ai principi di legalità e giustizia.

Ed è proprio nel 2003, quando si era riusciti a salvaguardare la Calcestruzzi Ericina impedendo che tornasse nelle mani dei mafiosi, che anche la cronaca nazionale cominciò a parlare di Sodano. Il prefetto, infatti, accusò l’allora sottosegretario all’Interno, il senatore Antonio D’Alì (oggi Ncd), di averlo fatto trasferire da Trapani ad Agrigento, poco tempo dopo aver scoperto e bloccato il tentativo di Cosa nostra di riappropriarsi del bene confiscato. E non fu certo l’unico a vedere in quell’atto una sorta di “punizione” per aver tentato di scardinare il sistema che collega mafia, politica e imprenditoria, tracciando la strada da percorrere. Per anni il Comune di Trapani gli negò il conferimento della cittadinanza onoraria, nonostante una delibera del Consiglio. Fu però poi lui a rifiutarla con un semplice “No, grazie”, in polemica per la mancanza di unità di intenti.

Numerosissime le reazioni di dolore alla notizia della sua scomparsa. «Una storia bella e travagliata, difficile e osteggiata. Fulvio Sodano ha portato avanti la migliore antimafia. Anche quando non conveniva farlo è stato un punto di riferimento per tanti uomini al servizio dello Stato che non abbassano la testa per promuovere la legalità e lo sviluppo del territorio». Lo ha detto il senatore del Pd Giuseppe Lumia, componente della Commissione parlamentare antimafia. «Sodano – ha aggiunto – ha pagato un prezzo altissimo per avere sfidato nella provincia di Trapani il sistema di potere di Cosa Nostra, quello di Virga e di Messina Denaro e le loro proiezioni sull’economia e sulla politica. È ancora viva la sua testimonianza ed è ancora necessario che sia riconosciuto pienamente, da parte dello Stato, il suo sacrificio e quello della sua famiglia». Gli fa eco Sonia Alfano, eurodeputata e presidente della Commissione Antimafia Europea: «Ci ha lasciati un uomo straordinario e un servitore dello Stato eccezionale, che ha saputo dare risposte concrete a un territorio devastato dalla mafia e dalla mala politica. Un uomo di legge che alcuni hanno tentato di umiliare e screditare, senza però poterne scalfire l’immagine: di lui, infatti, tutte le persone oneste conserveranno un ricordo dolcissimo».

«Il prefetto del popolo lo chiamavano – ha commentato l’associazione “Trapani cambia” attraverso una nota – e noi continueremo a chiamarlo così. Perché lo era davvero. Ricordiamo con affetto e gratitudine Fulvio Sodano per aver dato dignità alle istituzioni e per non essersi mai arreso al silenzio che investe la nostra terra».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

6 dicembre 2021, Commenti disabilitati su La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

4 dicembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

Juris Pills, seconda parte.

29 novembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills, seconda parte.

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

Video

Service Unavailable.