Pubblicato: mar, 6 Mag , 2014

Sparatoria Coppa Italia, si indaga sulla dinamica

Ciro Esposito è stato operato di nuovo nella nottata, rimangono gravi le sue condizioni. Si indaga sull’esatta dinamica dell’agguato

Ciro espositoSi aggravano le condizioni di Ciro Esposito, il tifoso napoletano ferito gravemente sabato a Roma. Secondo quando riferisce la madre questa notte sarebbe stato sottoposto ad un altro intervento chirurgico per la rimozione di parte del colon, è la seconda volta che Esposito finisce sotto i ferri nel giro di meno di 72 ore; le condizioni sarebbero stabili ma gravi.

Intanto si indaga sulla dinamica dello scontro. A dispetto di quanto affermato nelle prime ore dopo il fatto, ovvero che la sparatoria non sarebbe stata originata dalla rivalità tra i tifosi, La Repubblica è riuscita a ricostruire una versione differente. Secondo alcuni testimoni, i tifosi del Napoli, tra cui ci sarebbe stato Ciro Esposito, sarebbero stati vittima di un vero agguato. A quanto pare, con un lancio di fumogeni e petardi, sarebbero stati attirati nella direzione di De Sanctis e questo avrebbe quindi sparato con l’intenzione di uccidere gli ultrà partenopei. In risposta agli spari, quest’ultimi, in numero ben superiore rispetto a chi ha sparato, avrebbero quindi linciato quasi fino alla morte De Sanctis, il quale avrebbe riportato diverse fratture al cranio e alle gambe, specie a quella destra.

Daniele “Gastone” De Sanctis, anch’egli ricoverato in un primo momento al Policlinico Gemelli e poi trasferito per motivi di sicurezza, è ancora piantonato in stato di arresto, in quanto accusato di tentato omicidio, mentre sono state smentite le voci che si erano rincorse ieri di un arresto anche per Ciro Esposito

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

5 dicembre 2022, Commenti disabilitati su Premio Borsellino, sezione Giustizia e Legalità, conferito al sindaco di Palermo Lagalla

Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

23 novembre 2022, Commenti disabilitati su Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

Succede qualcosa a sinistra?

21 novembre 2022, Commenti disabilitati su Succede qualcosa a sinistra?

Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

18 novembre 2022, Commenti disabilitati su Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

un latitante in cambio delle riforme del codice penale

14 novembre 2022, Commenti disabilitati su un latitante in cambio delle riforme del codice penale

Video

Service Unavailable.