Pubblicato: gio, 20 Feb , 2014

Pussy Riot aggredite dall’esercito russo a Sochi

Sochi, concluso nella violenza il concerto delle Pussy Riot, aggredite e insultate dall’esercito di Putin

pussy-riotNel contesto delle Olimpiadi Invernali di Sochi la protesta e la violenza rubano la scena allo sport. Dopo l’episodio dell’arresto di Vladimir Luxuria, la stessa sorte è toccata a forme di attivismo ben diverse. Martedì tre componenti delle Pussy Riot sono state arrestate con l’accusa di furto poche ore dopo aver messo piede nelle vicinanze del villaggio olimpico. L’agente del gruppo punk di protesta ha denunciato le violenze subite dalle tre donne durante la breve reclusione, conclusasi nella mattinata di ieri, ma le accuse di violenza perpetrata dalle forze dell’ordine non si concludono qui.

Durante la giornata di ieri, poche ore dopo la scarcerazione, il gruppo si è esibito in un concerto nella piazza principale di Sochi, inneggiando sarcasticamente al governo Putin ed esclamando frasi di solidarietà nei confronti della rivolta in Ucraina. Il concerto delle Pussy Riot è stato interrotto dall’intervento della milizia cosacca, che con sfollagente e spray al peperoncino ha allontanato gli spettatori e perpetrato violenze ai danni delle manifestanti e del loro entourage. Stando alle testimonianze della stessa Nadia Tolokhonnikova, le forze dell’ordine russe hanno infierito sui corpi delle donne frustandole ed accusandole di essersi vendute agli USA.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Arresti domiciliari e Detenzione domiciliare

12 agosto 2022, Commenti disabilitati su Arresti domiciliari e Detenzione domiciliare

UE non approva la riforma Cartabia sul penale

10 agosto 2022, Commenti disabilitati su UE non approva la riforma Cartabia sul penale

17.57

9 agosto 2022, Commenti disabilitati su 17.57

La trattativa stato-mafia ci fu, ma per “fini solidaristici”

8 agosto 2022, Commenti disabilitati su La trattativa stato-mafia ci fu, ma per “fini solidaristici”

“io so chi siete”: così Cosa Nostra sparò a Nino e Ida

6 agosto 2022, Commenti disabilitati su “io so chi siete”: così Cosa Nostra sparò a Nino e Ida

Video

Service Unavailable.