Pubblicato: lun, 2 Giu , 2014

Proteste in Turchia la polizia spara lacrimogeni sulla folla

Le forze dell’ordine tuche hannomesso in atto misure repressive contro i manifestanti scesi per le strade delle principali città del paese

Gas lacrimogeni e cannoni ad acqua sono stati usati dalla polizia turca contro le diverse centinaia di dimostranti che si sono mobilitati ad Ankara ed Istanbul. 

È stato un anniversario segnato dalla repressione e dalle violenze sui manifestanti, quello della protesta a Gezi Park , poche ore dopo le prime rappresaglie il premier Turco Erdogan ha avvertito che la polizia avrebbe represso qualsiasi nuova protesta.

La polizia di Istanbul ha riferito di aver arrestato 154 persone in proteste sabato, mentre 11 agenti e 12 civili sono stati feriti e curati negli ospedali della capitale.

La polizia turca ha sparato gas lacrimogeni nuovamente Domenica alle centinaia di manifestanti accorsi ad Ankara. Circa 500 persone si sono radunate in Piazza Kizilay cercando di organizzare una manifestazione nel luogo dove nel luogo in cui l’anno scorso fu ucciso dai proiettili degli agenti un giovane di 26 anni

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

6 dicembre 2021, Commenti disabilitati su La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

4 dicembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

Juris Pills, seconda parte.

29 novembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills, seconda parte.

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

Video

Service Unavailable.