Pubblicato: sab, 14 Dic , 2019

La vittoria di Radio 100 passi oggi è vittoria di tutti.

Firmato il Protocollo di intesa per il recupero e la valorizzazione del casolare dove fu assassinato Peppino Impastato.

     Ieri 13 Dicembre 2019, a Palazzo D’Orleans, sede della regione siciliana, è stato firmato il Protocollo di intesa tra Regione Siciliana, Città metropolitana di Palermo e Comune di Cinisi per il recupero e la valorizzazione del casolare dove fu assassinato Peppino Impastato. Un accordo che farà diventare accessibile alla collettività questo luogo simbolo della lotta alla mafia. A siglare l’intesa il Presidente della regione Siciliana Nello Musumeci, il Sindaco metropolitano Leoluca Orlando e il vice sindaco di Cinisi Aldo Ruffino.

Giovanni Impastato e Danilo Sulis consegnano le prime 30.000 firme raccolte da radio 100 passi

Tutti ricorderanno che Sette anni fà, ispirati da una dichiarazione di Giovanni Impastato che lamentava a un quotidiano lo stato d’abbandono del casolare, a far diventare la vicenda  un caso nazionale l’anciando l’idea dell’esproprio fu RETE 100 PASSI con la petizione: “Il casolare dove fu assassinato Peppino Impastato venga consegnato alla collettività“. https://www.change.org/p/il-casolare-dove-fu-assassinato-peppino-impastato-venga-consegnato-alla-collettivit%C3%A0-4 petizione che raccogliendo oltre ottantottomila firme portò nell’immediato al vincolo storico da parte della Regione Siciliana.

La nostra battaglia non si era però mai fermata. In occasione dell’inaugurazione della sede di Radio 100 passi ragazzi a Palermo, approfittando della presenza dell’allora Ministro della Giustizia Orlando, e del membro della commissione nazionale antimafia Vaccari abbiamo fatto un altro passo portandoli al casolare, facendoli incontrare con il sindaco di Cinisi e coinvolgendoli nella vicenda dell’esproprio.

La redazione di radio 100 passi raccoglie la gioia del presidente di rete 100 passi Danilo Sulis:

< A dire il vero in questi anni, anche se passibile di denunzie per violazione di domicilio non ho mai smesso di frequentare il casolare, anche con gruppi di visitatori.

Sono felice che grazie alla mobilitazione lanciata da Radio 100 passi si sia raggiunto l’obiettivo dell’esproprio, era ora.

Oggi grazie al nostro impegno ed a quello della famiglia Impastato tutti possano raccogliere i frutti di una battaglia caparbia.

Credo che se è il momento di festeggiare non sia arrivato quello d’abbassare la guardia, continueremo a vigilare sul futuro del casolare e soprattutto sull’eventuale utilizzo di fondi pubblici stanziati per la ristrutturazione e per il futuro utilizzo>.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

6 dicembre 2021, Commenti disabilitati su La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

4 dicembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills: lo scioglimento dei comuni per mafia

Juris Pills, seconda parte.

29 novembre 2021, Commenti disabilitati su Juris Pills, seconda parte.

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

Video

Service Unavailable.