Pubblicato: ven, 14 Mar , 2014

La talpa della famiglia reale era Lady D

La principessa avrebbe fornito i numeri di telefono dei Windsor  ai tabloid  

 

Era Diana la fonte dei tabloid inglesi. A rivelarlo è Clive Goodman, all’epoca corrispondente reale del News of the Word.  «La principessa mi inviò tre rubriche telefoniche. E mi chiamò per sapere se le avessi ricevute» ha raccontato Goodman al processo per il quale è imputato – insieme ai fedelissimi di Murdoch –  con l’accusa di per violazione illegale della privacy, cospirazione e intralcio alla giustizia. Secondo queste dichiarazioni quindi 3 delle 15 rubriche trovate nella sua abitazione nel 2006 in seguito ad una perquisizione  non sarebbero frutto della corruzione di un poliziotto, ma arriverebbero direttamente da Buckingham Palace. «Diana stava vivendo un periodo molto brutto della sua vita, voleva  che venissero smascherate le forze potenti schierate contro di lei. A quel tempo era in una situazione molto tesa col principe di Galles e si sentiva sopraffatta dalla gente attorno a lui» continua Goodman.

La “principessa triste”, tanto amata dal popolo inglese quanto detestata dalla famiglia reale, avrebbe dunque  agito spinta da desideri di rivalsa e vendetta, al solo scopo di ferire il marito e i parenti di lui. Le sue rivelazioni  furono utilizzate da Goodman e da altri cronisti per realizzare diversi scoop sulla fine del matrimonio tra Carlo e Diana e smascherare le rispettive tresche amorose. Con cadenza settimanale Goodman riceveva  i “green books” costantemente aggiornati recapitati per posta o consegnati consegnate tramite valletti della casa reale.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

UNA STRADA PER IL SUD

26 maggio 2024, Commenti disabilitati su UNA STRADA PER IL SUD

LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

19 aprile 2024, Commenti disabilitati su LE MAFIE SONO UNA REALTÀ DEVASTANTE CON CUI FARE I CONTI, ANCHE IN TOSCANA

CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

28 marzo 2024, Commenti disabilitati su CON LA POVERTA’ CRESCONO ANCHE LE MAFIE

L’anno che verrà si celebra a Crotone

30 dicembre 2023, Commenti disabilitati su L’anno che verrà si celebra a Crotone

Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

13 dicembre 2023, Commenti disabilitati su Palermo, Borgo Parrini: il comune sfratta il bene confiscato alle mafie

Video

Service Unavailable.