Pubblicato: mer, 9 Apr , 2014

Gabriel García Márquez lascia l’ospedale

Le sue condizioni di salute rimangono delicate 

 

Gabriel García Márquez

Gabriel García Márquez

Lo scrittore  e giornalista colombiano ieri pomeriggio ha lasciato l’ Instituto Nacional de Ciencias Médicas y Nutrición Salvador Zubirán di Città del Messico, nel quale era stato ricoverato il 31 marzo scorso  a causa di una polmonite. Gabriel José de la Concordia García Márquez – conosciuto anche come Gabo – era arrivato in ospedale in condizioni critiche : visibilmente disidratato e con una preoccupante infezione alle vie respiratorie. Fortunatamente ha reagito molto bene alla terapia. Secondo quanto dichiarato dal Ministro della Salute messicano Mercedes Juan, in un’intervista  a Radio Fortuna,  Márquez ha superato sia l’infezione alle vie respiratorie che  quella urinaria, grazie alla particolare cura a  base di antibiotici cui è stato sottoposto nel periodo di degenza. Numerosissimi sono stati gli auguri di pronta guarigione inviati a Gabo in questi giorni a cominciare da quelli del presidente messicano Enrique Peña Nieto. Inoltre sui principali social network, una volta appresa la notizia del ricovero erano comparsi hashtag come #FuerzaGabo e #GGM.

Ieri alle 13: 45, l’autore di “El amor en los tiempos del cólera” e “Cien años de soledad”,  è stato accompagnato in ambulanza, nella propria abitazione di San Ángel un quartiere a sud della città, nel quale vive da oltre 40 anni insieme alla moglie Mercedes Barcha. Jacqueline Pineda, portavoce dell’ospedale presso cui lo scrittore è stato curato, ha tenuto a precisare che le sue condizioni  di salute rimangono delicate, nonostante ciò l’87enne premio nobel per la letteratura potrà continuare la convalescenza a casa. Genovevo Quirós assistente personale dello scrittore, ha fatto sapere che nonostante la malattia Márquez è di buon umore e che ha letto con molto interesse quanto scritto su di  lui in questi giorni dalla stampa straniera.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

La comunicazione mafiosa

3 luglio 2022, Commenti disabilitati su La comunicazione mafiosa

NEL NOME DI SAN LUCA, DI POLSI E DELLA SANTA

2 luglio 2022, Commenti disabilitati su NEL NOME DI SAN LUCA, DI POLSI E DELLA SANTA

l’eredità delle stragi

24 maggio 2022, Commenti disabilitati su l’eredità delle stragi

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Video

Service Unavailable.