Pubblicato: ven, 20 Set , 2013

Una full immersion fotografica tra cibo di strada e multicultura

Mostre, libri e percorsi nell’arte e nella cultura le proposte della Scuola stabile di fotografia di Palermo, che ai Cantieri della Zisa realizzerà il più grande sete fotografico live.

 

NEWS_162285E’ riservato esclusivamente ai “nati curiosi” lo stage di fotografia digitale, proposto dalla “Scuola Stabile di Fotografia” di Palermo che, ai Cantieri Culturali della Zisa, nell’ambito della “Settimana delle Culture”, per tutta la giornata di domani, sabato 21 settembre, proporrà una vera e propria full immersion che sfrutterà la fantasia e creatività degli abili o provetti fotografi.
Dalle 10 alle 23.30, infatti, si andrà in giro a scrivere il proprio racconto su Palermo, puntando l’attenzione sui temi trattati in questi sette giorni: manifestazioni culturali, cibo di strada, pubblico, architetture più o meno abbandonate di questo meraviglioso spazio, una delle pochissime aree di archeologia industriale novecentesca della città, un tempo sede delle fabbriche Ducrot, da cui uscirono i più bei componenti di arredamento del liberty palermitano. Il tutto, seguendo sempre e solo le proprie inclinazioni naturali, come anche le capacità fotografiche innate o sviluppate durante i corsi.
“Sarà un momento di condivisione dell’amore per questa arte tra tutti i partecipanti – afferma Antonio Saporito, direttore della Scuola – che in questo spazio avranno la possibilità di confrontarsi e capire quale direzione prendere. Come è, poi, solito fare da parte nostra, alla fine di questa giornata sceglieremo insieme le foto migliori per organizzare una mostra, che potrà e dovrà essere testimonianza di un percorso, fatto in questa città per la città e per i cittadini. Vogliamo, infatti, dimostrare che la cultura può servire a crescere e creare unione”.
Le immagini selezionate si potranno ammirare anche sul profilo Facebook della “Scuola stabile di fotografia”, il cui ultimo stage ha raggiunto 3.500 persone in quattro giorni. Saranno anche oggetto di un’ulteriore visione e studio presso la Galleria di arte contemporanea GARAGE. Senza contare che è in previsione una mostra itinerante in diversi comuni della Regione Sicilia, materiale unico e prezioso che andrà a comporre la futura edizione fotografica di un volume edito dalla Eidos di Palermo.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Ndrangheta: le doti e la gerarchia

29 marzo 2022, Commenti disabilitati su Ndrangheta: le doti e la gerarchia

Video

Service Unavailable.