Pubblicato: gio, 10 Lug , 2014

Un flashmob sulle note de “I cento passi”

Rivarolo Canavese, sabato 12, alle 11.30, in piazza Garibaldi.

Un flash mob organizzato dai ragazzi del Clan Destino del gruppo scout della città.
14098269_il-muro-della-legalit-peppino
«Durante tutto l’anno abbiamo svolto un percorso riguardante la mafia e l’antimafia e siamo arrivati a definire che cosa queste due parole significano per noi e per il nostro territorio – hanno spiegato -. Per trasmettere ciò che siamo riusciti a capire ai nostri concittadini abbiamo deciso di creare qualcosa di concreto: una parete in policarbonato con scritto “Rivarolo per la trasparenza” che ci prenderemo l’impegno di mantenere pulita (così come dovrebbe rimanere la nostra città) dando la possibilità ad ogni cittadino che ne abbia voglia di aiutarci».

Per lanciare questa iniziativa i ragazzi del Clan Destino hanno pensato ad un flashmob sulle note di una musica importante come quella de “I cento passi” dei Modena City Ramblers. «Vorremmo che si comprendesse – hanno concluso – come ognuno di noi possa davvero fare la differenza».

contributo di Francesca Dighera

 

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre contro la violenza di genere

24 novembre 2021, Commenti disabilitati su 25 novembre contro la violenza di genere

Rifiuti, rifiuti nucleari.

23 novembre 2021, Commenti disabilitati su Rifiuti, rifiuti nucleari.

La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

14 novembre 2021, Commenti disabilitati su La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

Video

Service Unavailable.