Pubblicato: ven, 11 Apr , 2014

Sicilia, continuano gli sbarchi

Nella notte soccorse quasi mille persone 

Non si ferma il flusso profughi disperati alla ricerca di un futuro migliore. Continuano gli avvistamenti nel Canale di Sicilia di barconi carichi di migranti provenienti dalle coste nord africane.  Questa notte infatti la Marina Militare e la Guardia Costiera coadiuvate dalla Guardia di Finanza, sono state impegnate in diverse operazioni di salvataggio.

La Fregata euro – della Marina Militare – ha soccorso due natanti imbarcando 336 migranti di cui 66 sono stati trasferiti sulla motovedetta della Guardia di Finanza e trasportati a Porto Empedocle. Altre 198 persone sono state soccorse invece dalla fregata Espero.

Tra i migranti è alto il numero di donne e minori. La rifornitrice Stromboli ha imbarcato 108 persone mentre le motovedette della Capitaneria di Porto ne hanno soccorse altri 54, trasferite poi sul pattugliatore Sirio. Intanto a Trapani si aspetta l’arrivo della fregata Zeffiro con a bordo più di 400 persone recuperate ieri  a sud di Lampedusa. Tutti i migranti soccorsi nella notte, di cui al momento non si conoscono le condizioni di salute,  saranno trasferiti in giornata sulla nave anfibia San Giorgio.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

l’eredità delle stragi

24 maggio 2022, Commenti disabilitati su l’eredità delle stragi

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Video

Service Unavailable.