Pubblicato: ven, 8 Mar , 2013

Il Borgo di Dio ricomincia a vivere

Partito il progetto per ristrutturare lo storico centro creato da Danilo Dolci nel 1952. Domani, a Trappeto, una festa per presentare gli interventi

 

 

di Gilda Sciortino

NEWS_105540“La Giornata del Borgo Comune” è il tema del prossimo appuntamento del progetto “Borgo di Dio”, che si terrà alle 9 di domani, sabato 9 marzo, nell’aula consiliare del Comune di Trappeto e, a seguire, negli spazi adiacenti lo stesso Borgo di Dio. Vanno, così, avanti, in maniera spedita le attività di un intervento, che ha previsto questo momento di festa per inaugurare l’inizio dei lavori di ristrutturazione. Lo storico centro, fondato da Danilo Dolci nel 1952, dunque, rinasce. Grazie al finanziamento della Fondazione con il Sud, torna adesso a vivere con questo particolare progetto, che ristrutturerà e ripristinerà le funzionalità della struttura, la cui esperienza di “sviluppo di comunità” fu sicuramente una tra le più rilevanti registrate nell’Italia dell’immediato dopoguerra. La partnership vede come ente capofila il Centro per lo Sviluppo Creativo “Danilo Dolci”, seguito dal CESIE, Libera e dal Comune di Trappeto. Realtà che, in maniera sinergica, hanno già realizzato dei laboratori maieutici con gli studenti di alcune classi dell’Istituto Comprensivo “R. F. Evola” di Balestrate. Nell’ambito di questo percorso, è stato chiesto ai ragazzi di immaginarsi il “Borgo del futuro” e di disegnarlo, al fine di capire quali sono le loro aspettative.

Partecipare alla giornata di domani sarà, quindi, importante per festeggiare insieme il suo cambiamento, che vede l’abbandono dello stato di degrado per riacquistare tutto il suo splendore.

Si partirà con una breve introduzione al progetto a cura di Amico Dolci, figlio di Danilo e presidente del Centro per lo Sviluppo Creativo a lui dedicato. A seguire, ci saranno le testimonianze di chi ha vissuto il Borgo negli anni passati, e può con ogni diritto raccontare la trasformazione che ha avuto in questi anni. In programma c’è anche una visita allo spazio verde adiacente il Borgo di Dio, dove l’architetto Giorgio Stockel, che curò insieme a Danilo Dolci la sua progettazione, illustrerà il progetto dell’epoca, raccontando come si sono evoluti i lavori di costruzione dello stesso. L’architetto Mariano Genovese esporrà, invece, quali saranno le opere di ristrutturazione, la cui partenza è prevista per il prossimo mese. Alla fine degli interventi dei due architetti, verranno distribuiti ai partecipanti gli strumenti necessari alla pulizia dell’area verde, iniziando simbolicamente a ridare lustro al Borgo e preparando la strada all’impresa edile che nei giorni successivi dovrà allestire il cantiere di ristrutturazione. A conclusione della “Giornata del Borgo Comune”, sarà offerto a tutti i presenti un rinfresco.

Per ulteriori informazioni sul progetto, è possibile visitare il sito Internet www.borgodidio.it, mentre per contattare gli operatori si può scrivere all’e-mail anna.raspanti@danilodolci.org.

 

 

 

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre contro la violenza di genere

24 novembre 2021, Commenti disabilitati su 25 novembre contro la violenza di genere

Rifiuti, rifiuti nucleari.

23 novembre 2021, Commenti disabilitati su Rifiuti, rifiuti nucleari.

La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

14 novembre 2021, Commenti disabilitati su La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

Video

Service Unavailable.