Pubblicato: lun, 21 Gen , 2013

Coltivava la droga in pieno centro a Palermo

Scoperta avveniristica piantagione di marijuana in pieno centro a Palermo accanto la caserma dei carabinieri

 

di Mario Tralongo

NEWS_92820Avrà pensato di utilizzare il famoso motto di Sherlock Holmes. “Se devi nascondere qualcosa mettila proprio lì dove tutti la possano vedere”. Realizzare una piantagione con 300 piante di marijuana tra l’ edificio della Procura della Repubblica e il Comando Provinciale dei Carabinieri nel cuore di uno dei quartieri più popolosi di Palermo sarà sembrata una idea geniale a A. V. 27 anni (di lui abbiamo solo le iniziali) Palermitano del quartiere Capo. Come nei migliori racconti polizieschi è stato un dettaglio, non da poco, a tradire il “coltivatore”. L’ odore pungente proveniente da un vecchio edificio al piano terra con finestre oscurate ha infatti insospettito gli investigatori. Non sappiamo al momento se i segugi dei Carabinieri fossero unità cinofile o investigatori in divisa, fatto sta che il forte odore li ha portati al magazzino posto in vicolo Catalano proprio alle spalle del loro comando e quasi adiacente alla sede della Procura della Repubblica. All’ interno 300 piante ben sviluppate, disposte su due file, illuminate da un modernissimo impianto a luce alogena dotato di allaccio idrico ed elettrico ovviamente abusivo, il tutto aerato da un potente impianto. L’ ambiente, a detta degli investigatori, era pulito ed ordinato degno di un laboratorio di prim’ordine. Anche la “cura” delle piante era di tutto rispetto. Irrigatori automatici consentivano una lunga autonomia e concimi chimici ricchi di azoto garantivano una crescita robusta. Come nella migliore tecnica agricola pare che la coltivazione fosse del tipo “dal produttore al consumatore” accorciando quindi la filiera e riducendo il costo. Ad A.V. ,tratto in arresto stamani, resta la consolazione di una iniziativa si criminale ma ben fatta.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

26 novembre 2021, Commenti disabilitati su Covid: l’allarme degli specialisti sulla natura multisistemica della malattia nel lungo periodo.

Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre 2021, Commenti disabilitati su Povertà e pensieri lunghi.

25 novembre contro la violenza di genere

24 novembre 2021, Commenti disabilitati su 25 novembre contro la violenza di genere

Rifiuti, rifiuti nucleari.

23 novembre 2021, Commenti disabilitati su Rifiuti, rifiuti nucleari.

La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

14 novembre 2021, Commenti disabilitati su La prima condanna del tribunale di Monaco a una foreign fighter dell’ISIS.

Video

Service Unavailable.