Pubblicato: mar, 5 Nov , 2013

Palermo, 2^ Giornata Universitaria dell’Antimafia

L’evento organizzato dall’associazione studentesca ContrariaMente e dalla Rete Universitaria Mediterranea

 

contrariamenteGiunge alla sua seconda edizione la Giornata Universitaria dell’Antimafia, organizzata dall’associazione studentesca ContrariaMente e dalla Rete Universitaria Mediterranea. L’evento, dal titolo “Tu da che parte stai?”, sarà inaugurato alle 15.30 di mercoledì 6 novembre, presso l’atrio della facoltà di Giurisprudenza di Palermo. In programma, un incontro aperto a tutti e con la possibilità, per gli studenti di Giurisprudenza e di Economia, di conseguire un credito formativo universitario.

Tra i relatori del dibattito, i pubblici ministeri Nino Di Matteo e Vittorio Teresi; Salvatore Borsellino con il movimento delle “Agende Rosse”; Valeria Grasso, testimone di giustizia e presidente dell’associazione antiracket “Legalità e libertà”; Umberto Di Maggio, coordinatore regionale di “Libera”; Antonio Scaglione, preside della facoltà di Giurisprudenza di Palermo e Fabrizio Piraino, docente di diritto privato presso la facoltà di Economia dell’Università di Palermo. Moderano l’incontro Simone Cappellani, coordinatore del movimento delle “Agende Rosse Palermo” e Riccardo Lo Bue, dell’associazione ContrariaMente.

L’iniziativa si pone la finalità di incentivare e stimolare gli studenti universitari alla partecipazione attiva e all’impegno in ambito di lotta alla mafia. Il seminario si svolgerà tramite un confronto diretto con gli studenti, ove questi ultimi potranno porre ai relatori presenti interrogativi circa le questioni trattate al seminario. Al fine di un dibattito più coinvolgente e di una diretta partecipazione si cercherà, come in una tavola rotonda, di far interagire da “pari a pari” gli studenti e i relatori.

«Con questa nuova formula della Giornata Universitaria dell’Antimafia – spiega Salvo Di Chiara, presidente di ContrariaMente e membro del Consiglio nazionale degli studenti universitari – vogliamo stimolare tutti, e in particolare gli studenti, alla partecipazione attiva nella lotta alla mafia. I nostri ospiti avranno la possibilità di intavolare un dibattito tra loro e confrontarsi con gli studenti. ContrariaMente e RUM si battono da oltre dieci anni per la diffusione della cultura dell’antimafia, specialmente tra i più giovani».

«”Tu da che parte stai?” – aggiunge – è un titolo provocatorio nei confronti di chi ripudia la mafia a parole, ma nei fatti fa poco per riscattare la nostra terra. Con questa manifestazione vogliamo dimostrare di essere sempre dalla stessa parte, quella della legalità, dell’antimafia attiva e della solidarietà a chi ogni giorno si spende per una Sicilia migliore».

 

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

23 novembre 2022, Commenti disabilitati su Sciolti per mafia i comuni di Anzio e Cosoleto, commissariato Nettuno

Succede qualcosa a sinistra?

21 novembre 2022, Commenti disabilitati su Succede qualcosa a sinistra?

Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

18 novembre 2022, Commenti disabilitati su Muri, barriere e filo spinato, tra speranza e disumanità organizzata

un latitante in cambio delle riforme del codice penale

14 novembre 2022, Commenti disabilitati su un latitante in cambio delle riforme del codice penale

Ballarò contro il narcotraffico e lo spaccio 

6 novembre 2022, Commenti disabilitati su Ballarò contro il narcotraffico e lo spaccio 

Video

Service Unavailable.