Pubblicato: mer, 26 Mar , 2014

Lions Bergamo contro l’omofobia

La squadra maschile di football americano si schiera contro l’omofobia con un video realizzato in collaborazione con Le Cose Cambiano facendo dei Lions una delle prime realtà sportive, in Italia, a prendere una posizione decisa riguardo ad un tema fondamentale e attuale, quale la lotta all’omofobia. Oltre alla realizzazione del video la collaborazione si concretizza con una sezione “Le Cose Cambiano” sul sito www.lionsbergamo.eu. Nel video realizzato dal film-maker ed antropologo Federico De Musso, che ha visto protagonisti i giocatori dei Lions Bergamo e l’attore Carlo Gabardini, più conosciuto come Olmo di Camera Café, che ha recentemente fatto coming out e ha aderito con entusiasmo all’iniziativa. Oltre al video, Carlo Gabardini ha avuto l’onore di dare il kick-off alla partita vinta dai Lions contro i Warriors di Bologna per 23-14 domenica 23 marzo. Come dire, diamo un calcio in tutti i sensi all’omofobia. L’entusiasmo di Gabardini traspare chiaramente nel comunicato rilasciato sul sito della squadra bergamasca in cui spiega la sua scelta di partecipare a questo video: «Pietro Bailo, capitano e giocatore della linea d’attacco dei Lions Bergamo, lo conosco da quando lui a Roma salvò la mia sciarpa sferruzzata da mia mamma, in una serata al Teatro Valle Occupato che nessuno dei presenti ha memoria sufficiente per ricostruire. Si sa solo che lui fu il salvatore e io il salvato. Quando andai a Bergamo con www.lecosecambiano.org per presentare il video ‘La marmellata e la nutella’ e ritornare in possesso della mia sciarpa, Pietro mi chiese se secondo me era una buona idea che i Lions Bergamo facessero un video contro l’omofobia. Gli saltai al collo per aggiungere ai miei ‘sì’ qualcosa di fisico ed immediatamente chiaro, e anche un po’ per abbracciarlo, ché mi sembrava bellissimo che la battaglia contro la discriminazione divenisse contagiosa. Poi, complici ancora una volta alcune birrette, una sera gli dissi: “mi farebbe ridere che una squadra di football americano dicesse “fra di noi c’è un gay, ma (se provate a toccarlo) il culo ve lo facciamo tutti“, perché siamo una squadra, perché non ce ne frega niente delle inclinazioni sessuali dei nostri compagni, perché il football è anche filosofia di vita e un modo di stare assieme e spalleggiarsi.” Brindammo tutti a quello slogan con un nuovo giro di birrette.
La mattina dopo mi sentii in colpa per la proposta, perché pensai: “se c’è un ragazzo gay all’interno della squadra, con questo slogan lo stiamo indirettamente obbligando a fare coming-out, tecnicamente questo sarebbe una sorta di outing, ovvero una delazione”. Quindi chiamai Pietro per parlargli delle mie perplessità e mentre cercavo di spiegarmi mi venne in mente l’unica via d’uscita possibile: “Il gay vengo a farlo io”. Liberi tutti.
A Bergamo ho incontrato una squadra stupenda e disponibilissima che, dopo avermi vestito di tutto punto, mi insegnò il placcaggio nell’unico modo possibile: buttandomi a terra e poi aiutandomi a rialzarmi».

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Napoli core ‘ngrato

27 novembre 2020, Commenti disabilitati su Napoli core ‘ngrato

Tar Lazio: i medici di famiglia devono curare tutti gli assistiti. No alle visite domiciliari ai malati covid. Si attivino le USCA. Annullata l’ordinanza regionale nel rispetto delle direttive nazionali.

17 novembre 2020, Commenti disabilitati su Tar Lazio: i medici di famiglia devono curare tutti gli assistiti. No alle visite domiciliari ai malati covid. Si attivino le USCA. Annullata l’ordinanza regionale nel rispetto delle direttive nazionali.

Scuola: insegnanti e studenti “ribelli” perché senza scuola non c’ è futuro.

11 novembre 2020, Commenti disabilitati su Scuola: insegnanti e studenti “ribelli” perché senza scuola non c’ è futuro.

La parola al potere. Reagan, Churchill e…De Luca

23 ottobre 2020, Commenti disabilitati su La parola al potere. Reagan, Churchill e…De Luca

Roma, ospedali ai posti di combattimento: medici positivi, no alle visite dei parenti.

16 ottobre 2020, Commenti disabilitati su Roma, ospedali ai posti di combattimento: medici positivi, no alle visite dei parenti.

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : AttValue: " or ' expected in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : attributes construct error in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : Couldn't find end of Start Tag html line 2 in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 2: parser error : Extra content at the end of the document in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: <html lang=en> in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.