Pubblicato: mer, 13 Nov , 2013

La Serbia alle soglie dell’Europa

In cantiere il difficile ingresso della Serbia in Europa

 

 

ivica-dacic-4-3

Ivica Dačić, Primo Ministro della Serbia

Dal 2014 Belgrado avvierà le trattative diplomatiche per entrare nell’Unione Europea, ipotesi nata l’anno scorso dal Primo Ministro serbo Ivica Dačić.

L’ingresso della Serbia sarà però irto di difficoltà, all’interno del continente è ancora troppo vivo il ricordo dei crimini in Kosovo, nonostante i tentativi del Premier di riabilitare il Paese. La visita di pace in Kosovo dello scorso aprile non ha placato gli animi tra i serbi e i kosovari, che rappresentano tutt’ora una mina sull’orlo dell’esplosione.

Dopo l’annuncio del primo Gay Pride a Belgrado, annullato repentinamente per l’eccessivo rischio di scontri e soprattutto dopo il violento esito dell’apertura dei seggi elettorali kosovari alla popolazione serba del 3 novembre, risulta ancora evidente l’impossibilità di fornire al paese un aspetto di pace e tolleranza tra le etnie.

Oltre all’opposizione diplomatica a cui si potrebbe andare incontro, la Serbia dovrà tenere in considerazione anche l’opinione dei cittadini europei: la nuova normativa sull’allargamento prevede che i paesi europei abbiano la possibilità di esprimere il loro consenso mediante referendum sui paesi in procinto di far parte dell’UE.

Con l’ombra del regime di Milošević ancora così presente, il Paese corre il rischio di incappare proprio nella possibilità del referendum, le cui sorti sarebbero del tutto imprevedibili. Tuttavia l’ingresso rappresenterebbe il trampolino verso un nuovo inizio, soprattutto grazie alla rete comunitaria di protezione e tutela dei diritti umani, che potrebbe limitare sul nascere ulteriori fenomeni violenti.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Progetto segni: tante voci per riflettere.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Progetto segni: tante voci per riflettere.

I costi della Chiesa Cattolica.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su I costi della Chiesa Cattolica.

Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

15 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

Calabria – Veneto filo diretto

5 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Calabria – Veneto filo diretto

ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

27 settembre 2021, Commenti disabilitati su ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

Video

Service Unavailable.