Pubblicato: dom, 22 Dic , 2013

Khodorkovsky, nessuna ammissione di colpevolezza

L’imprenditore russo, da Berlino, dice la sua sulla grazia ricevuta da Vladimir Putin

 

 

khodorkovsky-first-trialDopo la lunga conferenza stampa del Presidente russo Putin, tenutasi quattro giorni fa, adesso è Michail Khodorkovsky a parlare della grazia ricevuta, dopo dieci anni di detenzione a seguito di una inchiesta formalmente di natura fiscale. Il ricco imprenditore della Yukos spiega infatti che nella lettera indirizzata personalmente a Putin, considerata la sua nemesi, la richiesta di grazia non è stata accompagnata da un’ammissione di colpevolezza, anzi la faccenda viene ancora ritenuta come un complotto politico a carico di Khodorkovsky, avente ben poco a che fare con l’accusa ufficiale di non aver pagato delle cartelle esattoriali. La grazia, chiesta prima degli ultimi dieci mesi di detenzione, punta su motivi personali, relativi alle condizioni di salute della madre dell’imprenditore, malata di cancro, e alla voglia di vedere la propria famiglia, dopo dieci anni di reclusione ingiustificata. Il carattere personale e familiare della richiesta è stato infatti più volte sottolineato dal detenuto, che ha garantito di non voler entrare in politica contro l’attuale Presidente russo e di non voler riprendere in mano le redini dell’azienda petrolifera Yukos; tuttavia è l’attività di gestione delle scuole fondate da Khodorkovsky a preoccupare i vertici russi, poiché la loro struttura formativa è in aperto contrasto con l’impostazione culturale del paese, fattore pericoloso nella precaria Russia presidenziale.

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Conferenza sulla Costituzione all’Istituto “Giorgio Vasari” di Figline Valdarno

13 febbraio 2018, Commenti disabilitati su Conferenza sulla Costituzione all’Istituto “Giorgio Vasari” di Figline Valdarno

L’economia valdarnese

8 febbraio 2018, Commenti disabilitati su L’economia valdarnese

A lezione di legalità con Ferdinando Guarino, già questore di Enna.

5 febbraio 2018, Commenti disabilitati su A lezione di legalità con Ferdinando Guarino, già questore di Enna.

Internet più sicura per i ragazzi? Al via la giornata internazionale

4 febbraio 2018, Commenti disabilitati su Internet più sicura per i ragazzi? Al via la giornata internazionale

Ma c’è coscienza nella società civile e in quella politica, del pericolo mafioso?

2 febbraio 2018, Commenti disabilitati su Ma c’è coscienza nella società civile e in quella politica, del pericolo mafioso?

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.