Pubblicato: gio, 19 Dic , 2013

Il Forum per l’acqua pubblica resta fuori dall’Ars

Rimane bloccata la proposta di iniziativa popolare del Forum Siciliano per l’Acqua pubblica e i Beni comuni

 

IMG_1376Se mai avessero avuto dubbi in anni di campagna promulgativa, di esser lasciati fuori dal Palazzo, i 35.000 cittadini e 135 consigli comunali firmatari della proposta di legge di iniziativa popolare sui “Principi per la tutela, il governo e la gestione pubblica delle acque”, ne hanno avuto conferma. Una delegazione di sindaci, sotto il nome del “Forum Siciliano per l’Acqua pubblica e i Beni comuni”, arrivata da tutta la Sicilia per presentare un atto di diffida diretto al Presidente dell’Assemblea Regionale non è stata fatta accomodare in mancanza di giacca e cravatta. Se da un canto è vero che la norma non ammetta ignoranza, la rigida applicazione della sterile prassi può sembrare emblematica. Già discussa e decaduta insieme ai governi Cuffaro e Lombardo, la proposta di legge di iniziativa popolare -sarebbe la prima della regione Siciliana- è stata legittimata dai risultati del referendum popolare del 12 e 13 giugno 2011 e ha compiuto tutto l’iter in IV commissione regionale Ambiente e Territorio in attesa di essere discussa in aula come ddl n102. Come si legge nell’atto, è stata poi integrata dal ddl n125 presentato per iniziativa parlamentare degli On. Panepinto, Maggio e Panarello, diventando, in accordo con i promotori della proposta iniziale,  il testo base perché ne ricalca il testo. Quanto riportato è che il giorno prima la data di scadenza della presentazione degli eventuali emendamenti, è stato depositato e abbinato al ddl n125 il testo di legge n455 denominato “Disciplina in materia di risorse idriche”, a firma del Presidente del Governo Regionale Crocetta e del Dott. Marino, Assessore Regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità .

La richiesta dei promotori del Forum di non essere abbinati al nuovo ddl “concorrente”, volto al mantenimento della gestione privata dell’acqua e considerato non in linea con le istanze di iniziativa popolare, non ha mai ricevuto risposta. Come previsto dalla prassi parlamentare il ddl n125 è stato sorpassato nelle priorità dal disegno governativo, e ha perso inoltre la possibilità di essere rappresentato dai promotori della proposta popolare perché, nel passaggio da ddl n102 a n125, diventato di iniziativa parlamentare, è rimasto ad oggi bloccato sul traguardo.

Questo in sintesi lo stato dei fatti riportato nell’atto di diffida, che altro non è il risultato degli interrogativi ancora senza risposta del Forum siciliano per l’Acqua Pubblica e i Beni Comuni nelle parole di Antonella Leto del dipartimento Beni Comuni Cgil Sicilia: «Il testo di iniziativa popolare o consiliare, in questo caso entrambi, viene assegnato alla commissione competente e se non viene discusso, deve essere iscritto al primo punto dell’ordine del giorno per la prima seduta utile. Noi chiediamo semplicemente l’applicazione di una norma di legge».

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Ignazio Cutrò, testimone di giustizia, protezione revocata.

10 aprile 2018, Commenti disabilitati su Ignazio Cutrò, testimone di giustizia, protezione revocata.

Costituzione, il viaggio per i 70 anni fa tappa a Roma.

26 marzo 2018, Commenti disabilitati su Costituzione, il viaggio per i 70 anni fa tappa a Roma.

Lavoro, per i militari la sicurezza riparte anche dai vaccini.

22 marzo 2018, Commenti disabilitati su Lavoro, per i militari la sicurezza riparte anche dai vaccini.

Libri. Passeggeri Oscuri, miniguida alle serie TV

12 marzo 2018, Commenti disabilitati su Libri. Passeggeri Oscuri, miniguida alle serie TV

L’emancipazione femminile in Valdarno

22 febbraio 2018, Commenti disabilitati su L’emancipazione femminile in Valdarno

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.