Pubblicato: sab, 23 Nov , 2013

Il Colorado dice sì alla marijuana

Dal primo gennaio 2014 l’Annie’s Central City Dispensary sarà il primo negozio autorizzato a vedere la marijuana ad uso ricreativo

 

john-hickenlooper

Il Governatore del Colorado John Hickenlooper

Dopo un solo mese dall’entrata in vigore della legge che approva l’uso ricreativo della marijuana, in Colorado è già stata dispensata la prima licenza di vendita, che diventerà attiva dal gennaio 2014. Così l’Annie’s Central City Dispensary, che al momento commercializza cannabis per uso medico, dall’anno nuovo diventerà il primo negozio statunitense dove si potrà acquistare la marijuana come se fosse tabacco.

Negli Stati Uniti, dove oltre 18 Stati hanno legalizzato l’uso medico della cannabis, soltanto lo Stato di Washington ed il Colorado hanno approvato legalmente l’uso ricreativo, attraverso una chiamata referendaria della popolazione avvenuta esattamente un anno fa, che ha portato al varo della legge di questo settembre e ad oltre 135 richieste di licenza al commercio.

Poiché si tratta di una legge nazionale e non federale, è possibile che i negozi abilitati incorrano, in futuro, in conflitto con la DEA, l’Agenzia federale antidroga, autorizzata dalle leggi federali ad intervenire in caso di vendita di droghe leggere. Alle polemiche scatenatesi per questo conflitto legislativo ha risposto il Presidente Obama in prima persona, assicurando che la DEA rispetterà le leggi nazionali. In realtà, dal 2009, sono centinaia i casi di retate dell’Agenzia federale presso negozi regolarmente autorizzati alla vendita della marijuana per uso medico.

Al fine di evitare conflitti con il livello federale, lo Stato del Colorado ha posto precise regole in merito al commercio ricreativo dell’erba: a parte la certificazione della provenienza, degli ingredienti e la segnalazioni sui possibili rischi per la salute, i negozi abilitati non potranno vendere cannabis a minori di 21 anni, membri della malavita organizzata ed ai clienti di nazionalità diversa da quella del Colorado; inoltre i rivenditori non dovranno permettere la coltivazione in luoghi pubblici o di proprietà federale, né incentivare lo spaccio.

Sebbene sarà oggettivamente difficile per l’Annie’s Dispensary star dietro a queste precise ma necessarie regole, il negozio è già entrato a pieno titolo nella storia, ancor prima della fatidica data del gennaio 2014.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Il Gioco d’azzardo, tra monopolio di stato e criminalità organizzata.

5 gennaio 2022, Commenti disabilitati su Il Gioco d’azzardo, tra monopolio di stato e criminalità organizzata.

IL FURTO DEL CARAVAGGIO A PALERMO TEMA DI UN INCONTRO A MESSINA

10 dicembre 2021, Commenti disabilitati su IL FURTO DEL CARAVAGGIO A PALERMO TEMA DI UN INCONTRO A MESSINA

Ettore, il pizzo e la città babba.

9 dicembre 2021, Commenti disabilitati su Ettore, il pizzo e la città babba.

ABBIAMO INAUGURATO “CASA FELICIA”.

8 dicembre 2021, Commenti disabilitati su ABBIAMO INAUGURATO “CASA FELICIA”.

La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

6 dicembre 2021, Commenti disabilitati su La ‘ndrangheta : dalla Calabria alla conquista del mondo.

Video

Service Unavailable.