Pubblicato: mar, 15 Ott , 2013

Gemellaggio tra scuola di Palermo e istituto di San Francisco

Il Comune siciliano e la Fondazione di David Lynch collaboreranno per migliorare la qualità di vita dei cittadini attraverso la meditazione trascendentale

 

Tommaso Dragotto, Leoluca Orlando e David Lynch

Tommaso Dragotto, Leoluca Orlando e David Lynch

A siglare l’accordo tra il Comune di Palermo e la Lynch Foundation sarà un gemellaggio tra un istituto di Palermo e una scuola di San Francisco. L’iniziativa nasce a margine del convegno Impresa etica e sociale: un manifesto per una nuova coscienza, tenutosi la scorsa settimana nel capoluogo siciliano, voluto dall’imprenditore Tommaso Dragotto per festeggiare i cinquanta anni di attività della sua azienda, la Sicily by Car Autoeuropa. Ospite d’onore di quel convegno era stato il regista americano David Lynch, instancabile animatore della Fondazione omonima.

Lynch ha preso parte a un tavolo tecnico, insieme al patron della Sicily by Car; al sindaco di Palermo Leoluca Orlando; a Umberto La Commare, delegato del Rettore dell’Università degli studi di Palermo; e agli imprenditori Luca Ascani (presidente di Populis, terzo editore digitale in Italia dopo Corriere e Repubblica); Gaddo della Gherardesca (vice presidente di PRS Media Group) e Manfredi Barbera (presidente della Premiata Oleifici Barbera). Dalla sinergia tra realtà così diverse è scaturita più di una proposta concreta di collaborazione a un progetto mirato al miglioramento della qualità della vita dei cittadini di Palermo. Oltre al gemellaggio tra le scuole di San Francisco e della borgata marinara dell’Acquasanta, si intende infatti avviare una collaborazione tra la Lynch Foundation e le realtà associative della stessa borgata, al fine di promuovere le tecniche della meditazione trascendentale quale strumento di valorizzazione delle potenzialità di ciascun individuo, da anni promosse dal regista di culto per generazioni di cinefili.

Le proposte prevedono, tra le altre cose, un intervento più strutturale del Comune di Palermo che, sul modello americano della smart city, convoglierebbe questi contributi in un più ampio contesto di riqualificazione dei borghi marinari, nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente. Anche l’Università di Palermo ha manifestato interesse a siglare un accordo con la Fondazione e si è detta disponibile a valutare l’opportunità di attivare nell’Ateneo palermitano dei moduli formativi volti all’apprendimento della meditazione trascendentale, come già accade all’Università di San Francisco e più in generale negli Stati Uniti.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Progetto segni: tante voci per riflettere.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Progetto segni: tante voci per riflettere.

I costi della Chiesa Cattolica.

20 ottobre 2021, Commenti disabilitati su I costi della Chiesa Cattolica.

Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

15 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Fascisti e sindacati un “amore” che dura un secolo

Calabria – Veneto filo diretto

5 ottobre 2021, Commenti disabilitati su Calabria – Veneto filo diretto

ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

27 settembre 2021, Commenti disabilitati su ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

Video

Service Unavailable.