Pubblicato: mer, 12 Feb , 2014

“Finché morte non ci separi”: quando l’amore uccide

Il 14 febbraio, in occasione della giornata mondiale della giustizia e degli innamorati, verrà portato in scena in diverse città italiane il testo teatrale contro il femminicidio di Francesco Olivieri

1904278_728657523845560_2123009648_n“Finchè morte non ci separi” è un progetto realizzato dallo stesso autore, Francesco Oliveri, che ha trovato il consenso entusiasta di molte attrici.  A Palermo, il 14 febbraio, alle ore 21:30, le attrici Stefania Blandeburgo e Giuditta Perriera saranno accompagnate dalla cantante Anna Bonomolo nell’Auditorium Rai.

Il Gruppo Pari Opportunità della Rai presenta nello stesso giorno, il video della perfomance di Karin De Ponti e Valentina Scattolin avvenuta il 25 novembre 2013, per la regia di Daniela Vismara, presso la sala conferenze Rai di corso Sempione a Milano. L’idea è quella di creare una rete di artisti, che contemporaneamente si esibiranno nella stessa giornata, creando una rete di denuncia amplificata a livello nazionale. Il femminicidio è la  forma di violenza più diffusa, senza confini di ambiente, religione, cultura e nazionalità.  Sono centinaia le donne che ogni anno vengono uccise ed una donna su tre subisce violenza fisica o sessuale nel corso della propria vita ed è anche per questo che la denuncia non deve e non avrà confini.

“Finché morte non ci separi” è la storia di due donne che vengono ammazzate dai loro rispettivi compagni. È una denuncia contro il femminicidio scritta da un uomo che si è messo nei panni delle vittime. Due donne all’apparenza molte diverse, una che rispecchia tutti i luoghi comuni della donna maltrattata e spesso uccisa, l’altra che elude ogni luogo comune e che nonostante viva una vita agiata e ripiena di affetto finisce come l’altra.  Con ironia e allo stesso tempo con toni tragici entrambe narrano da morte la loro condizione fino al momento dell’uccisione. Il messaggio che vuole dare l’autore è: cambiando l’ordine dei fattori il risultato non cambia. Un invito alla riflessione e al porsi delle domande serie su come affrontare questo dramma che sempre più spesso si manifesta sul territorio nazionale.

Il Reading di Stefania Blandeburgo e Giuditta Perriera (con la partecipazione della cantante Anna Bonomolo accompagnata al pianoforte da Diego Spitaleri), è realizzato in collaborazione con l’Associazione Le Onde Onlus. Il 25 novembre 2013, in occasione della giornata mondiale Contro La Violenza Sulle Donne, il drammaturgo Olivieri aveva già creato un evento simile, coinvolgendo più di venti città e più di 40 attrici, per un totale di 2500 spettatori.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

27 settembre 2021, Commenti disabilitati su ENBY: PIU’ IN LA’ DEL BINOMIO MASCHILE-FEMMINILE

I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

22 settembre 2021, Commenti disabilitati su I CASAMONICA SONO UN CLAN MAFIOSO

PROFESSIONE SOCCORRITORE

21 settembre 2021, Commenti disabilitati su PROFESSIONE SOCCORRITORE

SALVARE PALERMO: DAI PALEMITANI?

8 settembre 2021, Commenti disabilitati su SALVARE PALERMO: DAI PALEMITANI?

SI CHIAMA SQUADRISMO

31 agosto 2021, Commenti disabilitati su SI CHIAMA SQUADRISMO

Video

Service Unavailable.