Pubblicato: dom, 4 Ott , 2015

DNG licenzia 32 cameramen in Italia. CGIL: Mediaset rispetti gli accordi.

La Digital News Gathering (Dng), che ha dieci sedi in Italia, tra cui una a Palermo, ha aperto le procedure di licenziamento per 32 dei suoi 60 cameramen.

striscione mediaset_licenziareA Palermo, nella sede di via Ugo La Malfa, sono a rischio i posti di lavoro di 6 operatori che svolgono riprese televisive esterne su 8. Oggi si è svolto un incontro nella sede di Confindustria in piazza dei Santi Apostoli a Roma tra l’azienda che opera nel settore degli audiovisivi e le segreterie nazionali e territoriali dei sindacati delle telecomunicazioni per trovare un accordo di conciliazione. E un prossimo incontro si terrà il 29 ottobre.
I 60 operatori fino a due anni fa dipendevano da Videotime, società del gruppo Mediaset. Poi la cessione a Dng del ramo d’azienda e nel passaggio sono transitati tutti i dipendenti, con una clausola di garanzia nell’accordo a loro salvaguardia, che stabiliva che, in caso di mancanza di commesse o di licenziamenti, i lavoratori sarebbero transitati nuovamente a Videotime.
“Chiediamo che il gruppo Mediaset, che è tornato ad avere utili in crescita come ha ufficialmente dichiarato, rispetti gli accordi sottoscritti – dichiara il segretario della Slc Cgil di Palermo Maurizio Rosso – Quando si è fatta la cessione abbiamo siglato un’intesa che garantiva anche che per cinque anni il lavoro e i livelli salariali sarebbero rimasti inalterati. Invece dopo due anni sono arrivati i licenziamenti e c’è il rischio che venga affidato il lavoro all’estero, de localizzando, per abbassare i costi. Si era parlato di formazione del personale, di investimenti. Oggi di tutto questo piano non c’è più traccia. Noi chiediamo con fermezza il rispetto degli accordi e diciamo che non si possono perdere posti di lavoro in un’azienda strategica che opera in un settore, quello delle riprese televisive, che non è affatto in crisi, se è vero che Mediaset è tornata nel 2015 ad avere gli utili in crescita”.Il segretario della Slc Cgil di Palermo Maurizio Rosso chiede l’intervento del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e dell’assessore alle Attività produttive del Comune Giovanna Marano perché aprano una discussione per la salvaguardia dell’azienda.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

Nuovo regolamento per l’esercizio del gioco lecito.

23 maggio 2017, Commenti disabilitati su Nuovo regolamento per l’esercizio del gioco lecito.

Riordino del gioco pubblico, la posizione di Anci Toscana.

21 maggio 2017, Commenti disabilitati su Riordino del gioco pubblico, la posizione di Anci Toscana.

Generazione sempre connessa ma anche vittima del cyberbullismo.

20 maggio 2017, Commenti disabilitati su Generazione sempre connessa ma anche vittima del cyberbullismo.

San Giovanni Valdarno: al confine con la provincia fiorentina.

18 maggio 2017, Commenti disabilitati su San Giovanni Valdarno: al confine con la provincia fiorentina.

Dopo Orienteering crocevia di culture a Palermo con 8000 studenti da 27 nazioni.

16 maggio 2017, Commenti disabilitati su Dopo Orienteering crocevia di culture a Palermo con 8000 studenti da 27 nazioni.

Video


Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: Entity: line 1: parser error : Start tag expected, '<' not found in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: No longer available in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Warning: simplexml_load_string() [function.simplexml-load-string]: ^ in /home/content/92/11782892/html/wp-content/plugins/youtube-sidebar-widget/youtube-sidebar-widget.php on line 82

Service Unavailable.