Pubblicato: mer, 19 Mar , 2014

Crimea, è il momento della violenza

Si moltiplicano per il paese le “forze di autodifesa” filo-russe che sostengono l’annessione, l’Ucraina reagisce lanciando l’ordine di sparare a vista

crimea02Questa mattina le “forze di autodifesa” hanno occupato il quartier generale della Marina di Sebastopoli, catturandone il capo. Il proliferare dei gruppi filo-russi mette in seria difficoltà l’Ucraina, così obbligata a dover gestire non solo le milizie di Putin, ma anche quelle interne, formalmente spontanee.

Delle ultime ore è l’annuncio da parte di Kiev di sparare a vista in caso di violenta interferenza dei militari di opposizione, e già si è giunti ad un drammatico conflitto a fuoco: in un tentativo di assalto ad una unità ucraina in Crimea, un militare di Kiev ha perso la vita, così come un membro delle forze di autodifesa. Il Ministro della Difesa Yatsenyuk ha colpevolizzato i filo-russi per aver dato inizio al fuoco incrociato sparando verso i soldati di Kiev, ma ovviamente dall’altro versante è giunta una versione differente, lasciando intendere per l’immediato futuro una guerriglia senza barlumi di dialogo.

Nel frattempo Putin celebra la firma dell’annessione della Crimea alla Russia, i cui festeggiamenti fanno impennare la popolarità del leader di Mosca, dopo gli episodi di Sochi che ne hanno gravemente danneggiato l’immagine. Tra il popolo appena annesso alla Russia nasce adesso la speranza che le altre nazioni smembrate dopo il crollo dell’Unione Sovietica facciano lo stesso passo verso l’unificazione, ipotesi che fa tremare le gambe dell’intera comunità internazionale.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

L’onda rivoluzionaria in Iran è femminile

30 settembre 2022, Commenti disabilitati su L’onda rivoluzionaria in Iran è femminile

Calabria e la guerra degli autobus

30 settembre 2022, Commenti disabilitati su Calabria e la guerra degli autobus

Prestiti, recupero e cessione crediti: l’altra faccia dei debiti

24 settembre 2022, Commenti disabilitati su Prestiti, recupero e cessione crediti: l’altra faccia dei debiti

Nasce a Palermo la sede conviviale della FITEL-Sicilia.

12 settembre 2022, Commenti disabilitati su Nasce a Palermo la sede conviviale della FITEL-Sicilia.

Calabria, il paradiso irraggiungibile

10 settembre 2022, Commenti disabilitati su Calabria, il paradiso irraggiungibile

Video

Service Unavailable.