Pubblicato: gio, 5 Set , 2013

Barcellona: la mafia continua a sparare

Terza vittima di mafia in poco più di 2 mesi, la vittima è Nicola Di Stefano, 23 anni, pastore di Montalbano Elicona, figlioccio di Tindaro Calabrese

 

NEWS_96774

E’ stato ucciso ieri sera, con un colpo di fucile sparato da distanza ravvicinata, Nicola Di Stefano, 23 anni, il giovane era figlioccio di Tindaro Calabrese, boss di Novara di Sicilia (Me) detenuto in regime di 41 bis nel carcere dell’Aquila.

Nel territorio di Barcellona Pozzo di Gotto dallo scorso dicembre la mafia spara e uccide con cadenza mensile infatti l’1 dicembre era stato ucciso Giovanni Isgrò mentre il 31 dicembre Giovanni Perdighizzi venne sparato alla nuca. La paura che nel territorio sia ricominciata una guerra di mafia è forte.

Di

Ultime notize

Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

23 luglio 2016, Commenti disabilitati su Europa, la strage degli innocenti. E le “vittime” si fanno carnefici, perchè?

40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

30 aprile 2022, Commenti disabilitati su 40 anni dall’assassinio di Pio La Torre, eliminato dalla mafia

Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

23 aprile 2022, Commenti disabilitati su Memoria e Storia : breve guida per capire il presente

Generazioni che si ipotecano il futuro

4 aprile 2022, Commenti disabilitati su Generazioni che si ipotecano il futuro

Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

1 aprile 2022, Commenti disabilitati su Bavaglio a magistrati e al diritto di informazione

Ndrangheta: le doti e la gerarchia

29 marzo 2022, Commenti disabilitati su Ndrangheta: le doti e la gerarchia

Video

Service Unavailable.